Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 16 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 16:24
RAGUSA - 23/03/2017
Cronache - I dati delle fiamme gialle

Piaga evasione fiscale negli Iblei

Sequestri di patrimoni e disponibilità finanziarie pari ad oltre 2 milioni 700 mila euro Foto Corrierediragusa.it

Anche nel 2016 la lotta all’evasione ha costituito il fulcro dell’attività della guardia di finanza negli Iblei, dove sono stati scoperti 47 soggetti completamente sconosciuti al fisco (i cosiddetti evasori totali), pur avendo svolto concrete attività produttive. Una impressionante media di quasi 4 soggetti scoperti al mese, uno alla settimana, segno evidente che l’evasione fiscale costituisce una piaga molto profonda che danneggia i contribuenti onesti. 5 invece i soggetti scoperti che dichiaravano volumi d’affari inferiori alla metà di quelli realmente conseguiti. 12 le «frodi all’Iva» individuate e perpetrate attraverso il classico schema delle società esistenti solo sulla carta appositamente per procedere con le false fatturazioni e non solo (le cosiddette società cartiere).

Le indagini patrimoniali per assicurare il recupero delle imposte evase, nei confronti dei soggetti responsabili di reati tributari, hanno consentito di pervenire a sequestri di patrimoni e disponibilità finanziarie pari ad oltre 2 milioni 700 mila euro, mentre le proposte di sequestro di beni, in attesa delle determinazioni di competenza dell’autorità giudiziaria, ammontano ad oltre 41 milioni.