Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 27 Maggio 2017 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 807
RAGUSA - 17/03/2017
Cronache - Le operazioni di polizia e carabinieri

Arresti a Vittoria, Ragusa e Ispica

I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni Foto Corrierediragusa.it

La polizia ha arrestato per detenzione di droga Danilo Piscopo, comisano 19enne residente a Vittoria. Il giovane è stato trovato in possesso di 25 grammi di marijuana nella sua abitazione, all’interno di uno dei casolari ubicati in contrada Diligenza, denominata Forte Apache. L´abitazione è stata sottoposta a perquisizione con il supporto dell´unità cinofila che ha rinvenuto la droga. I poliziotti hanno anche trovato il materiale per il confezionamento, il bilancino di precisione e molti coltelli utilizzati per confezionare la droga. Il ragazzo è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari considerato che non aveva mai avuto alcun precedente penale e per via della giovanissima età. Nella medesima zona si trovano alcuni edifici fatiscenti, luogo di residenza da anni di intere famiglie di pastori, oggi anche gestori di officine di rottamazione non autorizzate che sono stati obiettivo della perquisizione della polizia. Gli oltre 30 uomini che sono stati impiegati, durante la perquisizione, hanno scovato, grazie all’Unità Cinofile di Catania e Palermo, una pistola giocattolo modificata cal. 7.65 ed il relativo munizionamento.

L’arma era pronta a fare fuoco in quanto il caricatore era rifornito e vi era il colpo in canna. Il perito balistico ha riscontrato come la pistola fosse perfettamente funzionante. L’arma è stata rinvenuta sotto terra nei pressi di un albero di carrubo poco distante dalle abitazioni, ma non riconducibile a nessuno dei presenti, pertanto è stata sequestrata a carico di ignoti. L’intervento della polizia stradale e della polizia locale del comune di Vittoria giunte in supporto, ha permesso di verificare come l’intera area fosse inoltre stata destinata a discarica abusiva e pertanto la polizia locale ha sottoposto a sequestro migliaia di metri quadri e sono in corso accertamenti della «squadra edilizia» per verificare lo stato delle unità immobiliari presenti.

La polizia stradale ha sequestrato quasi 50 targhe rinvenute nei pressi dell’officina abusiva e sono in corso accertamenti sui 30 veicoli destinati alla rottamazione presenti sul posto. È stato anche sanzionato il titolare di una rivendita di veicoli di Vittoria, considerato che aveva parcheggiato in luogo non idoneo 15 auto a lui intestate affidandole al controllo di una delle famiglie presenti. Il personale Enel ha anche riscontrato la manomissione dei contatori e quindi il furto di energia elettrica. Per questi fatti sono stati denunciati gli intestatari dei contratti di fornitura di energia e dovranno rispondere di furto aggravato. Sono in corso approfondite indagini per i profili inerenti i reati ambientali ed eventuali abusi edilizi.

ALLACCI ABUSIVI ALLA RETE ELETTRICA A COMISO
Un allaccio abusivo che collegava due abitazioni con la rete elettrica pubblica, mediante un apposito cavo, ha fatto scattare l’arresto per due soggetti, entrambi italiani, con precedenti penali: si tratta di un 52enne e di un 19enne. Durante la perquisizione i militari hanno accertato la presenza di un cavo che, ben nascosto, andava a connettere il quadro elettrico delle case con quello dell’illuminazione pubblica. Dopo aver messo in sicurezza l’area e sequestrato il cavo, i Carabinieri hanno fatto scattare le manette per furto aggravato di energia elettrica: l’entità del danno arrecato alla società elettrica da parte del 52enne e del 19enne ammonta ad oltre 10 mila euro.

ARRESTATO PRESUNTO PUSHER A VILLA MARGHERITA
Nei pressi di Villa Margherita a Ragusa carabinieri in borghese hanno sorpreso un 29enne, già noto alle forze di polizia con due involucri di marijuana pronti per lo spaccio. Nella sua abitazione sono stati inoltre rinvenuti ulteriori 25 grammi della medesima sostanza, tutti sottoposti a sequestro. Il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari. I militari della Stazione di Marina di Ragusa hanno denunciato un 53enne ragusano per detenzione abusiva di una baionetta, che l’uomo non aveva mai registrato. L’arma, probabilmente risalente ai primi decenni del secolo scorso, è stata sottoposta a sequestro.

INCENSURATO ARRESTATO A ISPICA
I carabinieri della stazione di Ispica hanno arrestato un giovane 21enne ispicese, incensurato, sorpreso con diversi grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. Il giovane, con fare sospetto, stava passeggiando nei pressi di una sala giochi, punto di ritrovo di molti ragazzi, anche minorenni. Insospettiti dall’atteggiamento del ragazzo, i militari dell’Arma sono intervenuti e lo hanno fermato per un controllo, sottoponendolo a perquisizione personale. Il giovane è stato trovato in possesso di due dosi di marijuana, del peso di un grammo ciascuna, nascoste nel giubbotto. Dunque i carabinieri hanno esteso la perquisizione a casa del ragazzo e hanno trovato un sacchetto contenente circa 25 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione per la pesatura della sostanza, nascosti in un comodino della camera da letto.

Il ragazzo, quindi, è stato condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.