Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 16 Agosto 2017 - Aggiornato alle 15:14 - Lettori online 737
RAGUSA - 14/01/2017
Cronache - Si ripresenta di nuovo il problema degli scorsi mesi

VIDEO Timori per le sbarre dei passaggi a livello che non funzionano

Stavolta è accaduto lungo la Ragusa Modica. Sui social impazzano i commenti Foto Corrierediragusa.it

Ha destato scalpore con un tam tam su Facebook l’episodio del mancato abbassamento delle sbarre del passaggio a livello con il treno che era sopraggiunto pochi secondi dopo che un ignaro automobilista al volante della sua macchina aveva appena attraversato le rotaie (vedi video servizio Tg 74)


L’episodio, per fortuna senza conseguenze, si è verificato sulla provinciale Ragusa-Modica al momento del passaggio del convoglio diretto vero il capoluogo poco dopo mezzogiorno. L’automobilista ha attraversato la linea ferrata ma ha visto arrivare subito dopo il treno. Senza esitazione ma con un comprensibile pizzico di apprensione ha attraversato subito i binari scampando il pericolo di un tragico impatto per una manciata di secondi. Esterrefatti anche gli automobilisti che seguivano l’auto e che si sono fermati appena in tempo prima del passaggio del treno. Il fatto è stato segnalato a Trenitalia anche perché non è la prima volta che un passaggio a livello resta aperto pur con un treno in transito. Il caso più recente a Ragusa in via Paestum e che scatenò non poche polemiche. Ma anche nel passaggio a livello in oggetto sulla Ragusa Modica si erano nel recente passato registrati episodi simili a causa di un malfunzionamento generalizzato del sistema automatico di alzamento e abbassamento delle sbarre, poi risolto. Ora si è dunque punto e a capo è l’auspicio è quello che, nelle more che vengano presi i dovuti provvedimenti, non ci scappi qualche tragedia.