Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 17 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:46 - Lettori online 773
RAGUSA - 23/11/2016
Cronache - La 39enne ragusana trovata morta nella sua casa in Brasile

Sarebbe l´asfissia da strangolamento la causa della morte di Pamela Canzonieri. Qualcuno le avrebbe serrato le mani al collo

Intanto confermata la fiaccolata per chiedere giustizia Foto Corrierediragusa.it

Sarebbe stata strangolata la 39enne ragusana Pamela Canzonieri (foto), trovata morta nel suo appartamento a Morro de Sao Paolo in Brasile. E´ il risultato dell´autopsia eseguita sul corpo della giovane donna e comunicato dalla polizia brasiliana. Il decesso sarebbe quindi avvenuto per asfissia causato da un strangolamento con le mani. Secondo quanto riferito dagli investigatori Pamela sarebbe stata sorpresa in casa e forse da qualcuno che conosceva dato che non ci sarebbero segni di effrazione nell´appartamento. La polizia, allertata dopo l´omicidio da una telefonata anonima e da alcuni amici della donna, starebbe seguendo due piste investigative continuando a sentire alcuni testimoni. I lividi sul corpo avevano subito fatto pensare ad un´aggressione, anche se non c´erano state fino ad oggi conferme ufficiali. La notizia è velocemente rimbalzata a Ragusa come un drammatico responso piombato su una famiglia già stretta da giorni in un rigido silenzio e dolore, avvolta dal cordoglio di tutta la città. I familiari di Pamela hanno espletato tutte le pratiche burocratiche attraverso un loro amico sul posto e il rientro della salma, ora che è stato completato l´esame autoptico, dovrebbe avvenire venerdì. Intanto per domani sera alle 20 è stata organizzata una fiaccolata da piazza Lupis che si snoderà per via degli Arceri, via Archimede, viale dei Platani, via Mongibello, via Toscana e con presidio finale davanti all´abitazione della famiglia di Pamela.

La fiaccolata è anche un modo fattivo per chiedere giustizia per Pamela. Tanti amici e conoscenti dai social network hanno lanciato un appello per fare chiarezza su quanto accaduto alla giovane ragusana e domani scenderanno in piazza per fare in modo che non si spenga l´attenzione su quanto accaduto. La giovane donna amava molto il Brasile dove trascorreva da cinque anni i mesi estivi, alternando le stagioni tra San Paolo e Ragusa. Pamela che era una ragazza solare e piena di vita, affittava una casa e si manteneva lavorando in un ristorante. Proprio nella sua casa nel quartiere di Mangaba, dove si trovava da più di un mese, è stata trovata morta.