Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 203
RAGUSA - 13/10/2016
Cronache - Le indagini dei carabinieri erano cominciate nel 2015

Operazione Grimaldello: 5 arresti

I militari hanno accertato almeno una decina di episodi di furto Foto Corrierediragusa.it

Catanesi in trasferta nel Ragusano per razziare le case di soldi e oggetti di valore. La banda, composta da cinque elementi, è stata scoperta e arrestata dai carabinieri nell’ambito dell’operazione «Grimaldello». Le manette sono scattate per Francesco Bonaccorso, 35 anni; Emanuele Dainotti, di 36; Giuseppe Indelicato, 59 anni; Francesco Puglisi, 38 anni, e Salvatore Verga, di 25. Le indagini erano partite già nel 2015 quando due degli odierni arrestati erano già stati ammanettati per furti in appartamento, compiuti a Scicli, Modica ed altri comuni iblei. Il modus operandi della banda era sempre lo stesso: dopo aver noleggiato un’auto a Catania, si recavano in trasferta verso le mete prescelte per i furti e, una volta raggiunte, mentre uno dei componenti faceva da palo, altri due si avvicinavano all’abitazione da colpire e, dopo aver citofonato con insistenza per verificare che non vi fosse nessuno all’interno, forzavano una finestra o la porta con gli arnesi da scasso per poi rubare ciò che trovavano: soldi, attrezzature da lavoro, elettrodomestici, oro e gioielli.

I carabinieri hanno accertato almeno una decina di episodi di furto riconducibili alla banda, per un danno complessivo che si aggira intorno ai 30 mila euro. I cinque componenti della banda sono stati catturati nel quartiere Librino di Catania e sottoposti ai domiciliari nelle rispettive abitazioni.