Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1178
RAGUSA - 13/10/2016
Cronache - L’episodio in via Vittorio Veneto, l’azione del punteruolo rosso è letale

Ragusa, palma crolla di botto su una macchina in sosta

Serve subito un monitoraggio dei palmizi in tutto il territorio comunale Foto Corrierediragusa.it

Evitato il peggio, di mezzo c’è andata «solo» una macchina. Una palma di notevole portata ha ceduto di schianto in via Vittorio Veneto (foto) nello slargo antistante un istituto bancario. In quel momento non transitava alcun pedone e l’albero si è abbattuto su una macchina che era parcheggiata proprio nei pressi dell’aiuola. Residenti e passanti hanno subito allertato vigili urbani e Vigili del fuoco che sono intervenuti sul posto prima recintando l’area e poi rimuovendo l’albero. Al proprietario della macchina non è rimasto altro che prendere atto con rammarico. Inevitabile l’azione giudiziaria nei confronti del comune per il risarcimento. Le cause del cedimento sono dovute all’azione del punteruolo rosso che sta «divorando» questo tipo di alberi. La base della palma è risultata infatti fradicia.

L’episodio evidenzia il precario stato di salute di molte palme attaccate dall’insetto divoratore e toccherà ora al comune correre ai ripari perché non si registrano altri incidenti del genere. Mario Chiavola, presidente di «Ragusa in movimento» è intervenuto per sollecitare l’assessore all’Ambiente Corallo per trovare le soluzioni più adatte finalizzate alla verifica di tutti gli insediamenti palmizi presenti in centro urbano e lungo la cinta periferica, in particolare in prossimità di marciapiedi, così come nelle ville cittadine. Scrive Mario Chiavola: «Ricordiamo che nell’ottobre del 2014 una palma era caduta in una piazza a Catania e aveva ucciso una persona tranquillamente seduta su una panchina. La questione merita assoluta attenzione».