Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 988
RAGUSA - 18/09/2008
Cronache - Ragusa - Il lavoro del Comando Provinciale delle Fiamme Gialle

GdF, bilancio estivo da record: accertate evasioni per 15 mln

12 gli evasori del tutto sconosciuti al fisco scoperti in 3 mesi Foto Corrierediragusa.it

Intensa stagione estiva, questa ormai agli sgoccioli, per i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ragusa: nel corso degli ultimi tre mesi sono stati conseguiti, infatti, risultati di tutto rilievo, così come dimostra il rendiconto dell’attività operativa eseguita dai finanzieri della provincia iblea.

Nell’ambito delle funzioni di polizia tributaria, sono stati compiuti 125 interventi tra verifiche fiscali sostanziali e controlli specifici, col recupero a tassazione, per l’erario, di oltre 7 milioni di euro di imponibili non dichiarati o non contabilizzati e quasi 5 milioni di euro relativi a costi non deducibili. Accertate anche violazioni in materia di Iva, per un totale di quasi 3 milioni d’euro. Effettuati 882 controlli strumentali, in materia di scontrini e ricevute fiscali, con una percentuale del 47% di irregolari: ciò significa che ad una persona su 2 non viene rilasciato il documento fiscale obbligatorio.

Relativamente all’attività di contrasto all’economia sommersa, sono stati individuati, nello stesso periodo, 12 evasori totali, cioè soggetti completamente sconosciuti al Fisco e sono stati trovati 2 lavoratori assolutamente a nero. 13 le persone denunciate per violazioni alle norme penali tributarie, tra cui si annoverano, con maggiore frequenza: l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, l’occultamento ovvero la distruzione di documenti contabili nonché la dichiarazione fraudolenta o infedele.

I controlli antidroga, condotti con maggiore intensità nelle località balneari e nei luoghi di aggregazione giovanile, hanno portato all’arresto di 10 persone per il reato di traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti ed alla segnalazione ai competenti Uffici Territoriali del Governo di ben 122 soggetti, nella quasi totalità di età inferiore ai 25 anni, per consumo di stupefacenti. Sono stati sequestrati oltre 850 grammi tra hashish e marijuana e cocaina; 20 le piante di canapa indiana.

I controlli anticrimine hanno portato all’arresto di 7 persone ed alla denuncia a piede libero di altre 67, per violazioni al codice penale ed alle leggi di PS. Sequestrati, inoltre, più di 80mila euro in valuta e titoli ed un immobile di circa 3.500 mq.

I militari del Comando Provinciale di Ragusa, in quest’ultimo trimestre, sono stati particolarmente attivi anche per quanto riguarda il settore della tutela dell’ambiente e della polizia marittima: sono stati sequestrati 350 kg di prodotti della pesca ed eseguiti 6 interventi, nell’ambito della tutela ambientale, con la denuncia alla competente autorità giudiziaria di 4 soggetti responsabili; scoperti oltre 10.000 mq di aree demaniali e private, adibite a discariche abusive, anche di rifiuti pericolosi, con il sequestro di oltre 3mila kg di rifiuti industriali e 900 tra prodotti in plastica e gomma.

I controlli svolti a tutela del «diritto d’autore» e dei «marchi di fabbrica» hanno permesso di denunciare alla competente autorità giudiziaria 5 responsabili e sottoporre a sequestro quasi mille700 pezzi tra supporti audio-video illecitamente duplicati e merce contraffatta.

Inoltre, sono stati attuati dispositivi straordinari di prevenzione mirati alla verifica del rispetto del Codice della Strada, con l’intento primario di arginare e ridurre l’elevato numero di incidenti che si registrano durante il periodo estivo, nonché di garantire una presenza piu´ marcata nelle zone turistiche e in quelle piu´ frequentate dai giovani, soprattutto nelle ore serali e notturne, al fine di assicurare un adeguato livello di sicurezza e di ordine pubblico. Sono stati effettuati complessivamente più di 500 controlli su strada, identificate circa 1.000 persone ed elevate più di 100 contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada.