Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 947
RAGUSA - 01/09/2016
Cronache - L’uomo se ne era andato senza tenere le fiamme sotto controllo

Dà fuoco a sterpaglie e se ne va: denunciato

L’uomo deve rispondere di incendio aggravato Foto Corrierediragusa.it

I carabinieri di Ragusa Ibla hanno individuato e denunciato l’autore di un incendio di terreni nella frazione rurale di San Giacomo, per la precisione in contrada Piane Pozzi, a cavallo tra i comuni di Ragusa e Modica. Ad essere denunciato il 62enne incensurato ragusano V.P., che aveva dato fuoco a delle erbacce, andandosene poi via senza curarsi delle fiamme, che, incontrollate, si erano rapidamente propagate. Il rogo, di vaste proporzioni, era scoppiato a fine luglio e stava pericolosamente minacciando anche un’azienda agricola. I vigili del fuoco avevano chiamato i carabinieri poiché, da tracce rinvenute, il rogo appariva doloso. Pompieri e militari avevano osservato che le fiamme erano partite da un punto determinato, chiaramente appiccate a un cumulo di erbacce secche e aghi di pino. A causa del vento costante e forte di quel giorno e dell´afa, le fiamme si erano propagate velocemente. I militari avevano quindi iniziato a sentire residenti, scoprendo che quel pomeriggio era stato visto il 62enne, che gestisce per conto terzi una proprietà rurale limitrofa. I carabinieri hanno accertato che proprio lui aveva appiccato le fiamme al cumulo di sterpaglie secche, ma poi se n’era andato, non curandosi del pericolo di propagazione dell’incendio. Le fiamme, oltre a diverse centinaia di metri quadri di campi, avevano completamente distrutto la recinzione dell’azienda, dei materiali da lavoro per l’allevamento e quasi 300 rotoballe di fieno. Il danno complessivo si aggira intorno ai 30 mila euro.

Il 62enne ragusano, come accennato, è stato quindi denunciato a piede libero per il reato di incendio aggravato. Ora rischia una pena tra i 3 e i 7 anni di reclusione. Diversi incendi, sia piccoli che di vaste proporzioni, si erano verificati nella zona di San Giacomo, con grande paura per gli allevatori che temevano sia di perdere il fieno, sia per l’incolumità degli animali. In questo, caso grazie alla tempestiva chiamata dei cittadini al 112, si è potuti arrivare in tempi rapidi a scoprire l’autore del rogo.