Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1111
RAGUSA - 19/05/2016
Cronache - La sentenza del tribunale collegiale

Rissa per insulti razziali: 4 condanne

Il violento episodio si verificò il 3 aprile 2013
Foto CorrierediRagusa.it

Si è chiuso con 4 condanne il processo scaturito dalla rissa con tanto di chiazze di sangue e cocci di vetro di bottiglie di birra scoppiata il 3 aprile 2013 dinanzi al tribunale di via Natalelli a Ragusa e sfociata negli arresti dei contendenti. Il bilancio fu di un allora 36enne algerino sfregiato al volto, Rachid Bettabghor, finito in manette assieme ai ragusani Giuseppe Gurrieri, Christian e Giuseppe Sanna, rispettivamente di 37, 29 e 33 anni (gli ultimi due sono fratelli). Uno di loro sferrò un fendente all´algerino, sfregiandogli la faccia. Ora, come accennato, tutti sono stati condannati dal tribunale collegiale e per tre di loro, oltre all´accusa di rissa aggravata, è stato anche riconosciuto il reato di lesioni gravissime per il ferimento dell´algerino. I due fratelli Sanna sono quindi stati condannati a sei anni e 4 mesi di reclusione ciascuno, mentre l´algerino Rachid Bettabghor e Giuseppe Gurrieri hanno avuto invece una condanna a 8 mesi di reclusione ciascuno. Pare che le prime parole grosse e gli insulti razziali tra i contendenti, tutti alticci, volarono in un bar poco distante dal luogo della lite, dove il quartetto disturbava la clientela. Quando uscirono fuori, uno di loro poi spaccò la bottiglia di vetro, tirando un fendente al volto dell´algerino, sfregiandolo e lasciandolo sanguinante ai piedi delle scale del palazzo di giustizia.

Nella foto il luogo della rissa e, in senso orario, Giuseppe e Christian Sanna, Giuseppe Gurrieri e Rachid Bettabghor