Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 678
RAGUSA - 05/05/2016
Cronache - Operazione dei militari

Lavoratori in nero scoperti negli Iblei

Contestate sanzioni amministrative per 22 mila euro e ammende per 18 mila 200 euro Foto Corrierediragusa.it

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale di Ragusa, insieme agli Ispettori del Lavoro civili e su impulso del Direttore Territoriale del Lavoro, hanno proseguito nelle consuete attività ispettive nel commercio, in agricoltura e in edilizia continuando a scoprire lavoro nero, irregolarità e inosservanza delle regole minimali di sicurezza negli ambienti di lavoro. A Ragusa, in un bazar cinese, è stato contestato l’illecito utilizzo senza autorizzazione del Direttore della Dtl dell’impianto di video sorveglianza e impiegabile solo con accordo sindacale secondo la legge 300 del 1970. A Modica, in un altro bazar cinese, è stata riscontrata la presenza di una lavoratrice in nero, altri 2 sono stati scoperti in un negozio di abbigliamento la cui attività è stata sospesa. A Ragusa una cooperativa sociale esercente in una casa di riposo privata impiegava 2 lavoratori in posizione d’irregolarità, facendo scattare così sanzioni amministrative. A Vittoria, in un’azienda agricola, all’imprenditore titolare è stato contestato l’impiego di un lavoratore in nero extracomunitario privo di permesso di soggiorno. Sempre a Vittoria, in una seconda azienda agricola, è stato sorpreso un lavoratore in nero extracomunitario pure lui senza permesso di soggiorno. Ad Acate è stata controllata un’impresa edile, in cui sono state contestate al titolare la mancata visita medica per gli operai e la mancata redazione del Piano Operativo di Sicurezza e riscontrata la presenza di un lavoratore in nero. Questa dunque la sintesi delle attività: controllate 25 aziende e 37 lavoratori, sorpresi 7 lavoratori in nero e 2 irregolari, contestate sanzioni amministrative per 22 mila euro e ammende per 18 mila 200 euro.


bella iniziativa
05/05/2016 | 20.23.54
cittadino

di questi bliz ne dovrebbero farne almeno 1 al giorno e non 1 all´anno