Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 790
RAGUSA - 31/08/2008
Cronache - Ragusa - L’incidente sul lavoro in contrada Cannitello

Muore un serricoltore di 46 anni mentre stendeva un telone

Emanuele Di Stefano è spirato al "Civile" per la ferita alla testa Foto Corrierediragusa.it

Non ce l’ha fatta l’operatore serricolo di 46 anni rimasto vittima di un incidente sul lavoro ieri in contrada Cannitello, nei pressi di Punta Secca, dove insiste una notevole quantità di serre. Emanuele Di Stefano stava procedendo a stendere un telo di plastica per la copertura della struttura quando è all’improvviso caduto da un’altezza di oltre due metri, forse dopo essere stato colpito alla tesa dal grosso tirante che sosteneva il telone. Solo così si spiegherebbe la profonda ferita alla testa, che non sarebbe del tutto compatibile con la rovinosa caduta. Sull’accertamento della reale causa del decesso stanno indagando le forze dell’ordine, che hanno posto l’area sotto sequestro.

Emanuele Di Stefano, dopo l’allarme lanciato dai colleghi, era stato subito condotto in ambulanza dal «Civile» di Ragusa, dove i medici si erano subito accorti della critiche condizioni in cui versava lo sfortunato serricoltore. Mentre si stavano espletando le formalità burocratiche per trasportare Emanuele Di Stefano in elisoccorso al «Cannizzaro» di Catania, si è registrato il decesso. Salgono dunque a cinque le morti bianche in provincia di Ragusa dall’inizio dell’anno.