Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 944
RAGUSA - 10/02/2016
Cronache - C’è stata pure l’udienza dei 5 assenteisti dell’Asp 7

Perizia a dipendenti assenteisti comune Modica

Prossima udienza straordinaria a maggio per sentire i teste della difesa Foto Corrierediragusa.it

Una perizia per determinare le responsabilità degli imputati le cui posizioni risultano più gravi, stando agli atti del processo, rispetto a quelle più marginali degli altri coimputati. E’ il dato saliente dell’ultima udienza sui casi di assenteismo al comune di Modica, emersi nell’ambito di un blitz congiunto della polizia e delle fiamme gialle effettuato nel maggio 2010. Gli 88 imputati, ovvero impiegati e dipendenti comunali di palazzo San Domenico presunti assentisti, sono accusati di truffa aggravata ai danni del comune di Modica e falso ideologico. Per 11 di loro, come accennato, è stata disposta una perizia volta alla visione dei 52 dvd a suo tempo depositati dalla procura e che immortalano alcuni degli imputati mentre strisciano il badge al comune e poi se ne vanno via. Al vaglio della perizia quindi tutte le intercettazioni video raccolte nell’ambito delle indagini per scindere le responsabilità più marcate di 11 imputati, che pare si assentassero per giornate intere, da quelle più lievi degli altri coimputati, che, come sostenuto dalla difesa, magari mancavano per pochi minuti dal posto di lavoro, giusto il tempo di un panino o un caffè al bar. Alcuni invece si assentavano per molte ore per recarsi dal barbiere, dal salumiere o in visita dai parenti, come a suo tempo documentato dai pedinamenti e come specificato in aula dall´allora comandante della tenenza della guardia di finanza di Modica Vincenzo Bovi.

L’inizio delle operazioni peritali, a cura del dottor Massimiliano Chiaramonte di Caltagirone, cominceranno il primo marzo e si concluderanno entro 90 giorni. Come specificato dall´avvocato Enrico Schembari, che fa parte del collegio difensivo assieme tra gli altri ai colleghi Fabio Borrometi e Robin Giannone, la perizia è stata disposta dal giudice "Al fine di verificare la fondatezza delle contestazioni attinenti agli episodi di illecito utilizzo del badge, considerato, invero, che pur essendo ancora in corso l’istruttoria, l’esame delle deposizioni testimoniali non si è rilevato di regola sufficiente per una compiuta ricostruzione della vicenda". Intanto una udienza straordinaria è stata fissata per maggio, quando saranno escussi alcuni imputati e i primi 28 testimoni della difesa, visto che nell’ultima udienza sono stati ultimati i teste della pubblica accusa.

Nell’altro processo in udienza collegiale che vede imputati i 5 impiegati assenteisti del centro unico di prenotazione del palazzo di vetro di via Aldo Moro dell’Asp 7, invece, è stata escussa per circa un paio d’ore la dirigente del commissariato di Modica Maria Antonietta Malandrino, che ha riferito sulle indagini svolte a suo tempo dalla polizia. A questo proposito invece la nuova udienza è stata fissata alla prossima settimana.

Nella foto un frame dei video contenuti nei 52 dvd con alcuni dipendenti che strisciano il badge a palazzo San Domenico


chiacchiere
10/02/2016 | 6.16.15
arlecchino

Dopo tanti proclami veementi e minacciosi contro gli assenteisti voglio proprio vedere chi verrà finalmente licenziato davvero!