Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 820
RAGUSA - 06/02/2016
Cronache - Sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco

Muore 73enne, nessuno se ne accorge per settimane

L’uomo sarebbe stato stroncato da un infarto Foto Corrierediragusa.it

Dramma della solitudine a Ragusa. I carabinieri hanno scoperto il cadavere di un 73enne italo americano di origini ragusane che da un paio di mesi era andato ad abitare in un appartamento da solo. L´uomo, vittima di un malore in casa, è morto da solo e nessuno se n´è accorto per quasi tre settimane. L’agente immobiliare, non avendo notizie dell´anziano sul pagamento del canone mensile, è quindi andato a suonare al campanello e, insospettito dal cattivo odore che fuoriusciva dalla casa, ha chiamato i carabinieri. I militari hanno avuto bisogno del supporto dei vigili del fuoco per entrare dato che l’aria era irrespirabile a causa del corpo in avanzato stato di decomposizione. Dal sopralluogo non è emerso alcunché di anomalo. La casa era chiusa dall’interno e dalla posizione del cadavere si evince che la caduta era stata dovuta a un mancamento. Sebbene non risulta che l’uomo soffrisse di cardiopatie, il medico legale intervenuto ha ipotizzato che la causa del decesso sia stata determinata da un infarto. Il pubblico ministero Valentina Botti è intervenuta sul luogo per accertarsi personalmente dei fatti e capire meglio la dinamica. Dopodiché ha disposto la restituzione della salma ai congiunti. I carabinieri hanno dunque preso contatti con il consolato statunitense di Palermo al fine di riuscire a rintracciare i parenti oltreoceano.