Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 589
RAGUSA - 28/01/2016
Cronache - Si tratta del 36enne catanese Antonino Infantino

Rapinatore tradito dal suo naso "a pugile"

Tratto somatico notato tra le foto segnaletiche degli arrestati per un altro colpo Foto Corrierediragusa.it

Commise una rapina il 18 febbraio scorso ai danni della filiale di Comiso del Credito Siciliano che fruttò un bottino di 5 mila euro: a distanza di un anno il rapinatore, già in carcere per altri colpi, è stato inchiodato alle proprie responsabilità, tradito dal suo naso "a pugile", ovvero schiacciato. La polizia ha notificato una ordinanza di custodia cautelare in carcere al detenuto Antonino Infantino (foto), catanese di 36 anni, finito in manette il 27 maggio scorso a Favara per una rapina, compiuta con quattro complici, tra cui una donna, ad una agenzia di Banca Nuova. Gli investigatori ritengono che circa tre mesi prima, il 18 febbraio, abbia compiuto, insieme con un complice tutt´ora ignoto, una rapina anche a Comiso. Ad incastrare Infantino sarebbe stato il suo particolare naso, tratto somatico poi notato tra le foto segnaletiche degli arrestati della rapina di Favara.