Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 825
RAGUSA - 22/12/2015
Cronache - A conclusione il procedimento scaturito dal decesso di Pietro Puglisi

Imprenditore morto in ospedale: assolti 4 medici

Determinanti gli esiti delle perizie ai fini della sentenza Foto Corrierediragusa.it

Tutti assolti i 4 medici dell’ospedale «Civile» di Ragusa (foto) che erano a suo tempo stati rinviati a giudizio davanti al giudice del tribunale monocratico. Con la formula "perchè il fatto non sussiste" gli imputati sono stati assolti dall´accusa di omicidio colposo relativamente alla morte dell’imprenditore agricolo Pietro Puglisi verificatasi a fine maggio del 2010. L’uomo fu ricoverato al «Civile» dopo avere accusato nel corso della notte un malore improvviso. La famiglia dell’imprenditore si era costituita parte civile. Il perito della procura svolse un’indagine cadaverica su Pietro Puglisi e concluse che la morte era dovuta ad un aneurisma aortico. Anche i medici avevano nominato un consulente di parte e proprio queste perizie hanno accertato che l´uomo morì per dissociazione dell´aorta, senza alcuna responsabilità dei sanitari.

Dopo 5 anni di processo, quindi, il tribunale monocratico presieduto da Eleonora Schininà ha assolto i medici Salvatore Pino (allora primario), Giovanni Noto (attuale primario), Giuseppe Molino e Paolo Pagano. Il collegio difensivo era tra gli altri composto dagli avvocati Enrico Platania, Salvatore e Nunzio Citrella. Il legale di parte civile per la famiglia Puglisi era Michele Sbezzi mentre l’Asp 7 di Ragusa era rappresentata da Giuseppe La Cagnina. Il pm Concetta Vindigni aveva chiesto 4 anni di reclusione per tutti gli imputati.