Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1232
RAGUSA - 15/11/2015
Cronache - Si tratta dei fratelli Amedeo e Alessandro Scatà

Condannati i 2 fratelli ladri di un pavimento antico

Pena a un anno e 4 mesi di reclusione e 400 euro di multa ciacuno Foto Corrierediragusa.it

Condanna a un anno e 4 mesi di carcere e al pagamento di una multa di 400 euro ciascuno per i due fratelli arrestati lo scorso agosto dai carabinieri per furto aggravato in abitazione a Ragusa Ibla, nella zona della Salita commendatore (foto), dove si trova una bella scalinata di palazzi e case antichi con al centro la splendida chiesa barocca di Santa Maria dell’Itria. La condanna è scattata per Amedeo e Alessandro Scatà, entrambi pregiudicati, uno sorvegliato speciale e l’altro ex, noti agli archivi anche per questo genere di reati. Circa 200 lastre di pavimento di pietra pece erano già state staccate e accatastate per essere portate via. Il valore della merce, senza considerare il valore del danno all’immobile e ai soldi che ci vorranno per lastricare nuovamente le stanze, era notevole. Con i 40 metri quadri di pavimento già pronti alla vendita i due ladri avrebbero potuto racimolare almeno 4 mila euro. I due fratelli erano tornati liberi dopo qualche giorno di carcere. Ora la condanna per entrambi.