Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 971
RAGUSA - 05/11/2015
Cronache - Operazione della polizia provinciale

Cacciatori sparavano alle allodole: denunciati

Sequestrati 8 fucili da caccia, 643 cartucce, 5 richiami acustici e 57 allodole abbattute Foto Corrierediragusa.it

La Polizia Provinciale di Ragusa ha denunciato 8 cacciatori a seguito di tre distinte operazioni. Cinque cacciatori sono residenti tra la Lombardia e l’Umbria. In contrada Palazzola, territorio di Ragusa, due cacciatori, A.C.L. di 64 anni, di Montichiari (BS) e L.P.m pure lui 64enne di Ragusa, sono stati sorpresi ad abbattere allodole facendo uso di un richiamo acustico (che riproduceva il canto di quel volatile). Ai due è stata quindi contestata l’ipotesi di reato di caccia mediante mezzi vietati. Un terzo cacciatore, L.D. di 65 anni, pure lui della provincia di Brescia, è stato denunciato per non avere adoperato la massima diligenza nella custodia del proprio fucile, lasciato all’interno dell’auto parcheggiata e, quindi, con la concreta possibilità che estranei potessero agevolmente entrare in possesso dell’arma.

In contrada Resinè, in territorio di Vittoria, altri 4 cacciatori, A.T. di 56 anni di Verona, R.R. di 38 anni di Peschiera del Garda, S. M. di 64 anni di Vittoria, G. M. di 66 anni di Vittoria, stavano cacciando allodole utilizzando tre richiami acustici. Anche loro sono stati deferiti all’autorità giudiziaria in stato di libertà per esercizio venatorio con l’ausilio di mezzi vietati. Questa attività è stata condotta con la collaborazione delle Guardie Venatorie Volontarie dell’Enalcaccia, sezione di Ragusa.

Un ultimo intervento è stato operato in contrada Grassullo in territorio di Santa Croce Camerina con la denuncia all’Autorità Giudiziaria di R.G., di 54 anni, della provincia di Perugia, per avere, anche lui, svolto l’attività venatoria con l’ausilio (vietato) di un richiamo acustico per abbattere allodole. A seguito dei controlli sono stati sequestrati 8 fucili da caccia, 643 cartucce, 5 richiami acustici, 57 allodole abbattute.

Salgono così a 27 le persone denunciate dalla Polizia Provinciale per reati venatori commessi dall’apertura della stagione venatoria 2015/2016, con il sequestro di 26 fucili, 12 furetti e tanto altro materiale. Sono state inoltre contestate 17 infrazioni amministrative. Oltre 400 i cacciatori controllati.