Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 719
RAGUSA - 24/10/2015
Cronache - Arrestati i responsabili

Banda dei "Drughi" picchia e rapina coppia in casa

Vittime marito e moglie agricoltori residenti in un casolare vicino Marina di Ragusa Foto Corrierediragusa.it

La banda dei "Drughi" individuata dai carabinieri era composta da tre rumeni. Sono loro i responsabili di una rapina molto violenta, come nel film cult «Arancia meccanica» di Kubrick, ai danni di una coppia residente a Marina di Ragusa. Il terzetto è stato arrestato dopo le opportune indagini. I provvedimenti restrittivi sono il risultato di un’indagine che ha consentito di accertare che gli indagati, la sera del 6 marzo 2015, con il volto nascosto e armati di mazze, spranghe e un fucile, si erano introdotti in un casolare sito nelle campagne di Marina di Ragusa, abitato da un coppia di agricoltori. Dopo aver tramortito le vittime con delle bastonate, picchiandole, i tre ladri si erano impossessati di gioielli, denaro e telefoni cellulari. Prima di fuggire i tre avevano sparato una fucilata in casa a scopo intimidatorio, quasi a mo´ di sfregio all´indirizzo degli indifesi coniugi. I tre soggetti arrestati nell´operazione non a caso denominata "Drughi", con l´accusa di rapina pluriaggravata in concorso, sono Florin Ciubotaru, 28enne incensurato, Paul Emilian Maftei, 35enne pregiudicato, Florin Sandu, 30enne pure lui pregiudicato, tutti residenti a Vittoria. Dopo i rilievi foto-dattiloscopici i 3 rumeni sono stati rinchiusi nel carcere di Ragusa. Le due vittime, in stato di shock, avevano dovuto far ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso per le percosse ricevute a colpi di bastone.

Proprio le testimonianze dei due coniugi e alcuni dettagli rivelatisi fondamentali nelle indagini hanno consentito ai militari di chiudere il cerchio sui tre rumeni. In ogni caso si continua ad indagare per risalire all’identità di altri possibili complici. Non è escluso difatti che i rumeni in manette e altre persone da identificare si siano resi responsabili di altre rapine con aggressioni verificatesi nel Ragusano.

Nella foto la violenta banda dei "Drughi" del film di Kubrick