Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1018
RAGUSA - 31/08/2015
Cronache - Manette per un vittoriese 46enne

VIDEO Ladri in villette: arrestato Sciortino

Le indagini proseguono per risalire al complice riuscito a fuggire Foto Corrierediragusa.it

Insieme ad un complice aveva razziato domenica sera 4 villette a schiera nella campagna tra Ragusa e Marina di Ragusa: si tratta di Orazio Sciortino, vittoriese di 46 anni, già noto per parecchi reati, scoperto e arrestato dalla polizia. L’altro ladro è invece riuscito a scappare (vedere video).



E’ stato un residente ad aiutare i poliziotti nella cattura di uno dei due malviventi. L’uomo, rientrando con la sua auto e accortosi che la sua villetta era con la porta socchiusa e le luci accese, ha immaginato subito la sgradita visita dei ladri. Compiendo un rapido giro in zona, il residente ha scoperto due uomini in scooter fermi e a luci spente. Alla vista dell’auto i due hanno sgommato via, con il residente alle calcagna che nel frattempo telefonava al 113. Una pattuglia è subito arrivata in zona mettendosi a sua volta all’inseguimento, che è proseguito in un terreno incolto. I ladri hanno quindi perso il controllo dello scooter, rovinando a terra. Dopo essersi rialzati hanno proseguito la fuga a piedi, ma Sciortino è stato raggiunto e ammanettato. L’uomo ha minacciato i poliziotti, inveendo contro di loro. Sono quindi stati recuperati due borsoni con attrezzi atti allo scasso e la refurtiva trafugata dalle villette incustodite, ovvero contante e oggetti vari del valore complessivo di circa 10 mila euro. Tutto è stato restituito ai proprietari, mentre Sciortino è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa. Le indagini proseguono per risalire all’identità del complice riuscito a fuggire, dal momento che Sciortino ha preferito tenere la bocca chiusa, negando ogni addebito nonostante l’evidenza dei fatti.