Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 825
RAGUSA - 20/08/2015
Cronache - Due furti in meno di 72 ore sventati dai carabinieri

Ladri di mandorle e carrube da Ragusa a Modica: 6 arresti

Tutti sono stati sottoposti ai domiciliari Foto Corrierediragusa.it

I carabinieri di Ragusa hanno arrestato quattro persone per furto aggravato in concorso di mandorle e carrube nelle campagne di contrada Stanislao, poco più a sud del castello di Donnafugata, lungo la provinciale 21. Il proprietario del terreno aveva notato della gente sconosciuta intenta a lavorare. Capito subito che poteva trattarsi di ladri l´uomo ha telefonato alla centrale operativa dei carabinieri e una pattuglia è accorsa sul posto non trovando però nessuno. Gli abusivi evidentemente avevano "mangiato la foglia" e si erano allontanati. Ma i due carabinieri, spinti dall’esperienza, si sono mantenuti nei paraggi, tra Santa Croce e Donnafugata. E come avevano previsto, dopo solo una mezz’oretta la seconda telefonata al 112. Gli sconosciuti erano ritornati, evidentemente a finire il lavoro. Fulmineo l’intervento dei militari che hanno trovato quattro persone intente a trasbordare dei pesanti sacchi al di là di un muretto a secco verso un’Alfa 159. I quattro, alla vista dei carabinieri hanno tentato di dileguarsi (non avrebbero certo fatto molta strada senza l’auto, peraltro intestata a uno di essi) ma i due militari hanno scavalcato il muretto e li hanno bloccati. Gheorghe Pinzaru, 37enne, Cristina Pinzaru, 49enne, Ionut Visen, 18enne, e Gaetano Bruno, 34enne, tutti residenti a Vittoria, sono stati quindi arrestati con l’accusa di furto aggravato in concorso. Tutti sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.



GLI ARRESTI A MODICA
Due ladri avevano forzato la recinzione di un terreno agricolo per rubare diversi chili di mandorle e carrube caricati sulla loro auto. Entrambi i malviventi sono stati però sorpresi ed arrestati in flagranza da una pattuglia dei carabinieri. E’ successo martedì scorso in un terreno privato in località Musalli a Marina di Modica. Le manette sono scattate per due rumeni: Ion Viorel Sirbu, 28 anni, e Florin Laurentiu Dinu, di 30, entrambi muratori incensurati. Dopo aver tagliato parte della recinzione esterna, i due ladri erano entrati nel terreno con la loro autovettura per caricarvi su i grossi sacchi con i prodotti agricoli, diversi chili tra mandorle e carrube. Tuttavia, un passante ha notato lo strano movimento dei due uomini e, insospettitosi, ha immediatamente allertato il 112. Dopo pochi minuti è intervenuta una pattuglia dei carabinieri che ha sorpreso i due ladri mentre stavano per salire a bordo della loro auto nel tentativo di dileguarsi. I militari dell’arma hanno bloccato tempestivamente i due ragazzi e li hanno sorpresi con diversi sacchi pieni di 20 chili di mandorle e quasi 100 chili di carrube. I due malviventi sono stati dichiarati in stato di arresto con l’accusa di furto aggravato in concorso. Entrambi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari mentre l’intera refurtiva è stata recuperata dai carabinieri e restituita al legittimo proprietario.