Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 917
RAGUSA - 14/08/2015
Cronache - Serata movimentata nel cuore della movida della frazione rivierasca

Giovani maleducati insultato i poliziotti

Altre 2 denunce per favoreggiamento Foto Corrierediragusa.it

Due giovani studenti sono stati denunciati per ingiurie a pubblico ufficiale ed altri due per favoreggiamento. E´ stata una notte movimentata in via Tindari, cuore della movida a Marina di Ragusa, dove sempre più si concentrano i giovani che intendono tirare fino a tardi la notte. I controlli di polizia e vigili urbani sono proprio in questi giorni intensi ed hanno portato alla denuncia dei due studenti, in vacanza nella loro città, che in preda ai fumi dell´alcol non hanno esitato a ingiuriare e profferire parole irriguardose nei confronti degli agenti che stavano svolgendo il proprio dovere. Due dei quattro ragazzi, successivamente identificati per M.R. di 23 anni e C.A. di 24 sono stati denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale per la loro reazione a a seguito di una sanzione amministrativa elevata nei confronti del titolare di un bar che aveva violato le norme sulla vendita di bevande in bottiglie di vetro. I giovinastri hanno di fatto impedito agli agenti di svolgere il loro lavoro. Gli uomini della squadra mobile sono intervenuti in soccorso e sono stati a loro volta ingiuriati mentre i giovani hanno contestato anche la ripresa filmata delle fasi dell´episodio da parte degli stessi agenti. La loro condotta trasgressiva continuava anche in sede di identificazione con frasi pesanti e insulti nei confronti degli operatori. Sono scattate dunque le denunce mentre per i due amici che convocati per chiarire la loro posizione è scattata la denuncia per favoreggiamento visto che nessuno di loro "ricordava" particolari dell´episodio incriminato.

L´episodio è sintomatico di un certo modo di vivere la vacanza durante la quale i giovani in particolare ritengono che tutto sia concesso e la trasgressione consentita a prescindere, incuranti del rispetto delle regole e del diritto altrui ad una corretta convivenza. A Marina gli agenti attiveranno presidi nei luoghi più frequentati con controlli più intensi rispetto alla norma in questo fine settimana che si annuncia con un boom di presenze. Pattuglie in bicicletta, sul gommone e con un´auto elettrica potranno muoversi con velocità e sicurezza per tenere sotto controllo il territorio. Previsto anche un affiancamento delle volanti che opereranno agli ingressi e nei punti più trafficati.