Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 362
RAGUSA - 12/08/2015
Cronache - Per le prossime ore previsti altri fenomeni temporaleschi

Meteo: meno instabilità negli Iblei

In serata, come già verificatosi mercoledì, dovrebbe tornare il sereno in maniera stabile Foto Corrierediragusa.it

Ancora instabilità sulla Sicilia sud orientale. L´allerta meteo permane e la Protezione civile resta vigile. Il codice è giallo anche se la perturbazione che ha attraversato il Canale di Sicilia ha scaricato già lungo la fascia orientale dell´isola pioggia in abbondanza, ben oltre i limiti stagionali, con corredo di fulmini e tuoni. Non è mancata neppure una scossa di terremoto di magnitudo 4.5, che ha avuto l´epicentro nel mar Jonio e di riflesso ha interessato gli Iblei ed in particolare i centri urbani di Modica, Scicli e Ispica dove la terra ha sussultato alle 10.26. Per la giornata di oggi si prevedono, soprattutto nel pomeriggio, altri fenomeni temporaleschi, seppur più circoscritti come tempi e come zone di influenza. In serata, come già verificatosi mercoledì, dovrebbe tornare il sereno. Le condizioni perturbate, seppur non in modo eccessivo, dovrebbero mantenersi anche per il fine settimana anche se i metereologi si mantengono ancora cauti ed attendono le prossime evoluzioni per elaborare previsioni più precise. Sta di fatto che l´ultima settimana è stata tra le più piovose da un ventennio a questa parte, relativamente al periodo agostano, a causa dello scontro tra correnti fredde arrivate nel sud e calde provenienti dal nord Africa che sono entrate in collisione proprio sul Mediterraneo. Le spiagge sono rimaste per gran parte deserte, gli ombrelloni, quando non sono volati, sono stati ben riposti e anche gli chalet hanno lavorato a ritmo ridotto. Il tempo perturbato ed incerto ha sconvolto già programmi estivi di famiglie, vacanzieri e organizzatori di eventi.

Molti appuntamenti sono già saltati o sono stati rinviati a migliore occasione. Arene e teatri all´aperto, concerti e galà sono stati condizionati da una temperatura non certo estiva e in alcuni casi anche la pioggia ha impedito lo svolgersi degli eventi in programma. L´attenzione per le condizioni meteo proprio in questi giorni è al massimo da parte di tutti quanti sono pronti a godersi il fine settimana del Ferragosto, molti sono pronti a far scattare un piano B pur difficile da elaborare in poche ore.

Ieri, su decisione del sindaco Federico Piccitto, era stato attivato il Presidio Territoriale di Protezione Civile per l’allerta meteo comunicato con bollettino Soris (Sala Operativa della Protezione Civile Regionale) che indicava precipitazioni diffuse e forti raffiche di vento in territorio ibleo. Il Presidio Territoriale resta fino a cessata emergenza, monitorando i punti critici individuati nel Piano Comunale di Protezione Civile.