Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1138
RAGUSA - 30/06/2015
Cronache - Sono intervenuti gli uomini della sezione volanti

La polizia sventa il furto di uno scooter: 2 denunce

Decisiva la collaborazione di una residente Foto Corrierediragusa.it

Gli uomini dell’ufficio Volanti della Questura di Ragusa hanno fermato e denunciato per tentato furto aggravato in concorso di un ciclomotore due giovani tunisini. Nel pomeriggio di lunedì al 113 una cittadina ha segnalato la presenza di due giovani sospetti che poco prima erano stati sorpresi ad armeggiare su un ciclomotore nei pressi di piazza Salvatore, a Ragusa, tentando di forzare il blocco del manubrio. Gli agenti in sala operativa hanno inviato sul posto una volante acquisendo direttamente in tempo reale le descrizioni fisiche dei responsabili, che, resisi conto di essere stati scoperti, hanno tentato la fuga. Gli agenti hanno accertato l’effrazione commessa sul ciclomotore che si presentava in parte danneggiato nel tentativo sboccarlo.

I controlli a tappeto hanno permesso di fermare, nei pressi di corso Italia, due giovani di origini tunisine, in tutto rispondenti alle descrizioni fisiche rilasciate dalla parte offesa. Al momento del controllo il più grande, B.M., 20 anni, cercava di liberarsi, senza riuscirci, di una grossa vite in acciaio, un chiodo ed un fil di ferro lavorato utilizzati per forzare il blocco di accensione dei ciclomotori al fine di rubarli.

A seguito dei successivi accertamenti i due giovani residenti a Vittoria, venivano identificati per il già citato B.M. e il 17enne C.A. Entrambi sono stati denunciati per tentato furto aggravato in concorso.

L’importante risultato è stato raggiunto grazie alla decisiva collaborazione dei cittadini che segnalando in tempo reale al 113 situazioni sospette hanno consentito alla Polizia di sventare un furto.