Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1114
RAGUSA - 07/05/2015
Cronache - Dal giudice monocratico Vincenzo Saito

Lite tra donne, pesante condanna a 2 anni di carcere

Minacce di morte della nuora alla suocera a Comiso nel novembre del 2011 Foto Corrierediragusa.it

Il pubblico ministero Nadia Campo e l’avvocato di parte civile Massimo Garofalo avevano chiesto la condanna a 6 mesi di reclusione e le spese di risarcimento, il giudice monocratico Vincenzo Saito ha ritenuto gravissimo il reato commesso da M. G. P., 48 anni, comisana, condannandola a 2 anni di reclusione e al risarcimento di 6 mila euro, più 2000 euro per spese legali.

Il fatto è successo nei pressi della scuola Media «Verga» di Comiso. All’uscita dei ragazzi dalla scuola l’imputata ha aggredito due donne, S. G. 64 anni, della quale è nuora, ed M.S., 43 anni, per dissapori familiari. L’imputata ha profferito gravi minacce all’indirizzo delle donne: vi brucio la macchina e vi ammazzo. Durante l’alterco fisico che ne è seguito le vittime hanno riportato lesioni consistenti in escoriazioni da graffi alla mano e al collo; escoriazioni al labbro superiore parziale con rottura del dente incisivo centrale superiore ed escoriazioni al ginocchio guaribili in 4 e 10 giorni di prognosi. L’avvocato difensore dell’imputata, Biagio Ragusa, aveva chiesto l’assoluzione. Non è escluso che proporrà appello.