Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1085
RAGUSA - 22/04/2015
Cronache - Forze dell’ordine al lavoro soprattutto di notte

Quattro arresti di polizia e carabinieri

Manette per un tunisino e una pozzallese Foto Corrierediragusa.it

La polizia del commissariato di Vittoria ha arrestato in flagranza di reato l’extracomunitario Aymen Fridhi, tunisino di 29 anni, bracciante agricolo ed in possesso di permesso di soggiorno mentre stava tentando di rubare un´auto in sosta in una zona centrale di Vittoria. Gli agenti hanno notato una persona nei pressi di una Fiat Panda intenta a fare da «palo» ed all’interno del veicolo un’altra persona che armeggiava col quadro d’accensione.
Alla vista dei poliziotti i due malviventi si sono dati alla fuga. Sono stati inseguiti a piedi ma solo uno di loro è stato raggiunto e bloccato. Quest’ultimo, peraltro durante la corsa aveva lanciato in aria due oggetti che sono stati immediatamente recuperati dai poliziotti. Si trattava del frontalino di un’autoradio ed del classico «spadino», ossia una chiave adulterina utilizzata dagli scassinatori per aprire le serrature. Lo strumento infatti era servito per aprire lo sportello del veicolo che al controllo, infatti, è risultato danneggiato. Per il tunisino sono quindi scattate le manette mentre l´autoradio è stata subito riconsegnata al legittimo proprietario dell’autovettura, un vittoriese di 36 anni.

UN ARRESTO A SANTA CROCE E TANTE DENUNCE DEI CARABINIERI
Arrestata dai carabinieri a Santa Croce Camerina Concetta Ammatuna, incensurata di 22 anni, residente a Pozzallo che, nel corso di perquisizione personale e veicolare, eseguita durante uno dei tanti posti di controllo, è stata trovata in possesso di un panetto di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di 100 grammi, nascosto nella tasca dei pantaloni. Alla donna sono stati concessi i domiciliari. Tra le denunce in stato di libertà, invece, vi sono quella di S.C. 20 anni, di Ragusa, pregiudicato e nullafacente, che, nel corso di una perquisizione, è stato trovato in possesso di 2 coltelli a serramanico di genere vietato. Invece S.F., ragusano incensurato di 19 anni, mentre era alla guida della sua microcar, è stato trovato in possesso di 4 grammi di sostanza stupefacente del tipo ecstasy. Il giovane si rifiutava anche di sottoporsi agli accertamenti medici per verificare se guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Per questo motivo gli è stato ritirato il patentino di guida, oltre alla denuncia all’autorità giudiziaria per essersi rifiutato di sottoporsi all’accertamento e alla segnalazione alla Prefettura per uso personale di stupefacenti. Sono stati denunciati in stato di libertà anche C.S. di 34 anni, pregiudicato di Vittoria, e C.C. di 26 anni, incensurato di Ragusa, trovati in possesso di 2 bilancini precisione utilizzati per la pesatura delle dosi di sostanze stupefacenti e della somma di 800 euro che, sulla base di immediate indagini, è stata ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Infatti altri due bilancini di precisione sono stati trovati nel corso delle perquisizioni eseguite nelle loro abitazioni. Nel corso di controlli di soggetti sottoposti a misure restrittive, è stato invece denunciato l’albanese B.A. di 24 anni, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari e tuttavia sorpreso fuori dalla sua abitazione.

ARRESTATO ALBANESE PER POSSESSO DI DROGA
E´ stato arrestato Bujar Mucaj, albanese di 33 anni, residente a Modica. L´immigrato è stato trovato in possesso di 30 grammi di cocaina, una parte suddivisa in dosi e l’altra ancora da tagliare. L´albanese era a bordo di un’autovettura a Santa Croce assieme a due modicani. L´albanese ha tentato la fuga a piedi ma è stato subito bloccato con addosso la droga. Al momento non sono emersi elementi a carico dei due modicani che ovviamente si sono dichiarati estranei ai fatti.

LADRO DI FERRO AMMANETTATO A ISPICA
E´ stato ammanettato nell’area turistica «Parco Forza» a Ispica Domenico Provenzano, 49 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati specifici, mentre era intento a rubare alcune protezioni in ferro dell’illuminazione comunale installata lungo il viale turistico. L´uomo aveva già divelto 22 griglie in ferro e le aveva accantonate a ridosso del muro di cinta recuperando complessivamente 10 chili di ferro arrecando un danno alla città di circa mille euro non coperto da assicurazione. All´uomo sono stati concessi i domiciliari.