Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:09 - Lettori online 1644
RAGUSA - 28/01/2015
Cronache - I residenti temono per la loro incolumità

Tre famiglie "ostaggio" dei randagi a San Giacomo

Appello all’amministrazione per procedere alla sterilizzazione Foto Corrierediragusa.it

Un branco di cani randagi è riuscito a "sequestrare" in casa tre famiglie. E´ successo nella frazione di S. Giacomo dove cinque cani, da tempo in giro nella frazione, hanno costretto tre famiglie residenti in via Tellesimo a restare tra le mura domestiche non prima che i randagi stessi si allontanassero. Tanto lo sconcerto anche tra i residenti nella frazione che in altre circostanze avevano notato la pericolosità dei cani al punto da doversi recare in auto, a tutela della loro stessa incolumità, anche per gettare la spazzatura nei vicini cassonetti. Le guardie zoofile che sono state interpellate hanno effettuato i dovuti riscontri in zona ed avrebbero già individuato il branco anche se ancora non sono riuscite a bloccarne i movimenti. Il consigliere Mario Chiavola (foto) ha segnalato il fatto all´amministrazione perchè vengano posti in atto tutti i provvedimenti necessari al fine di avviare una campagna di sterilizzazione dei randagi in tutto il territorio comunale.

Dice Chiavola: "E’ una questione che, come abbiamo avuto modo di appurare noi residenti di San Giacomo, è molto seria proprio perché, da un momento all’altro, possono verificarsi episodi pericolosi che mettono a repentaglio l’incolumità pubblica. E questo non deve assolutamente accadere. Con l’auspicio, dunque, che le guardie zoofile possano espletare presto e bene il proprio compito, eliminando qualsiasi problema, mi farò portavoce in aula di tale questione con l’obiettivo di coinvolgere la Giunta municipale ad individuare la migliore soluzione».