Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 850
RAGUSA - 27/06/2008
Cronache - Ragusa - Le manette sono scattate per due vittoriesi

Provocano un incidente
e minacciano la vittima

Tentata estorsione per Gaetano e Andrea Arcerito, padre e figlio Foto Corrierediragusa.it

Avevano provocato volontariamente un incidente stradale, minacciando poi la vittima affinchè la constatazione amichevole del danno fosse a tutto vantaggio dei due investitori. Per questo motivo sono scattate le manette ai polsi di Gaetano e Andrea Arcerito di 54 e 27 anni, padre e figlio, entrambi venditori ambulanti di Vittoria, accusati di tentata estorsione, lesioni e guida in stato d´ebrezza.

L´arresto è stato operato dalla Polizia stradale. Il fatto si verificò lo scorso novembre sulla Vittoria - Scoglitti. I due vittoriesi viaggiavano a bordo di una "Golf", con la quale tamponarono la vittima, un cittadino di Vittoria, danneggiandogli la macchina e provocandogli il classico colpo di frusta. Oltre al danno, per il malcapitato, pure la beffa. Gaetano e Andrea Arcerito, quest´ultimo visibilmente alticcio, scesero dall´auto per intimidire il vittoriese e costringerlo a mentire sulla dinamica dell´incidente, in modo tale da avvantaggiare gli stessi investitori. In pratica la vittima fu costretta con le minacce ad accollarsi tutte le responsabilità.


Pare che i due maneschi vittoriesi abbiano ripetuto il giochetto altre volte in danno di almeno mezza dozzina di vittime. Per questa ragione le indagini proseguono. Padre e figlio, già noti per reati specifici, si trovano adesso rinchiusi nel carcere di Ragusa, in attesa del processo direttissimo.