Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 867
RAGUSA - 22/11/2014
Cronache - L’uomo lascia la moglie, la figlia adolescente e un neonato

Dolore a Ragusa per la morte di Giuseppe Cicciarella

L’anziano 79enne alla guida della "Polo" non si sarebbe nemmeno reso conto di avere investito l’uomo
Foto CorrierediRagusa.it

La sua passione per la bicicletta gli è stata fatale: un 43enne di Ragusa, Giuseppe Cicciarella (foto), che lavorava come infermiere nel reparto di cardiologia dell’ospedale del capoluogo, è stato travolto da un’auto mentre pedalava in sella alla sua bicicletta. Cicciarella è stato preso in pieno dalla "Volkswagen Polo", guidata da un anziano di 79 anni, che, secondo le prime ricostruzioni, non si sarebbe accorto del ciclista che pedalava sul ciglio della strada. Addirittura l’anziano non si sarebbe nemmeno reso conto di averlo investito, trascinando il ciclista per una decina di metri dal punto d’impatto.

LA RAGUSA MARE TEATRO DELL´INCIDENTE GIA´ IN PASSATO PERICOLOSA A CAUSA DEL SOLE
L´incidente mortale si è verificato alle 9 sulla Ragusa mare, in via Achille Grandi, all´altezza del centro commerciale "Le Masserie". Un´arteria resa molto insidiosa dal sole che, specie a quell´ora, è particolarmente abbagliante e potrebbe aver influito sulla dinamica, ancora tutta da accertare, dell´incidente costato la vita a Cicciarella. Non è la prima volta che l´arteria è teatro di incidenti, non gravi come questo, proprio a causa del sole abbagliante.

L´INFERMIERE GIUSEPPE CICCIARELLA E´ MORTO SUL COLPO
Giuseppe Cicciarella è morto sul colpo e di conseguenza si sono rivelati inutili i soccorsi dell’ambulanza del 118. Il 43enne lascia la moglie, la figlia adolescente e un neonato avuto appena 4 mesi fa. Lievemente ferito un altro ciclista che pedalava assieme alla vittima: l´uomo, in stato di shock per aver visto l´amico morire praticamente sotto i suoi occhi, è stato ricoverato in ospedale in stato di shock. L´anziano invece, risultato negativo all´alcoltest, pare abbia accusato uno stato confusionale, dopo aver capito cosa fosse accaduto. Per lui scatterà l´accusa di omicidio colposo. L´auto e la bici, come da prassi, sono state sequestrate. Il traffico è stato regolato dalla polizia locale che si è occupata pure dei rilievi per accertare l´esatta dinamica. La salma, dopo l´ispezione cadaverica effettuata dal medico legale, è stata restituita ai parenti per i funerali. In un primo momento era stata diramata la notizia infondata che l´uomo fosse dipendente di un negozio di abbigliamento: in realtà, come accennato, Cicciarella svolgeva la professione di infermiere nel reparto di cardiologia dell´ospedale di Ragusa.

CICCIARELLA ERA DIVENTATO PADRE PER LA SECONDA VOLTA APPENA 4 MESI FA
La gioia del secondogenito, come accennato, aveva rallegrato la vita della famiglia Cicciarella appena 4 mesi fa, quando era arrivato il bimbo tanto atteso. Ora la tragedia che ha segnato per sempre il nucleo familiare, che, come accennato, era composto anche da una figlia adolescente.

IL CORDOGLIO DEI COLLEGHI E DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Cordoglio alla famiglia è stato espresso dai colleghi dell´ospedale di Ragusa e dal presidente del consiglio comunale di Ragusa Giovanni Iacono, amico della vittima con cui stava progettando da tempo la realizzazione di una pista ciclabile. Una folla di parenti e amici ha preso parte ai funerali celebratisi domenica scorsa a Ragusa.


Ciao Peppe
22/11/2014 | 15.42.01
Gianni

Un abbraccio ed una Preghiera per Peppe e la sua famiglia.