Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 824
RAGUSA - 18/11/2014
Cronache - Operazione anti pesca di frodo

Anguille pescate in maniera illegale nel fiume Irminio

L’operazione è stata condotta in collaborazione dagli Agenti Ittici della Fipsas di Ragusa e dalla Polizia Provinciale Foto Corrierediragusa.it

Un notevole quantitativo di nasse (reti illegali ad inganno) sono tate sequestrate in un´operazione anti pesca di frodo effettuata nel fiume Irminio, in contrada Lusia. L’operazione è stata condotta in collaborazione dagli Agenti Ittici della Fipsas di Ragusa e dalla Polizia Provinciale di Ragusa nell’ambito dei servizi predisposti a tutela dei fiumi, della flora e della fauna. Le reti, poste illegalmente da pescatori di frodo, contenevano ben 48 pregiatissime anguille, oltre ad un minor numero di rovelle. La fauna ittica, ancora in vita, è stata immediatamente rimessa in libertà dagli Agenti intervenuti. Le indagini, ancora in corso, sono ora indirizzate all’individuazione dei responsabili di tali violazioni. Gli attrezzi illegali, 40 nasse ad inganno, sono stati posti sotto sequestro amministrativo dalla Polizia Provinciale e successivamente confiscati.

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente Provinciale della Fipsas Giovanni Altamore per l´operazione condotta in sinergia con la polizia provinciale.