Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1307
RAGUSA - 06/11/2014
Cronache - D.B.M. residente a Lentini non potrà ritornare nel capoluogo per 2 anni

Si spaccia per vigile del fuoco ma è un pregiudicato

Aveva chiesto ai suoi "colleghi" di essere accompagnato presso una struttura alberghiera. Incastrato dalla Polizia Foto Corrierediragusa.it

Si spacciava per Vigile del Fuoco ma era un pregiudicato. E´ stato identificato, fermato e munito di foglio di via obbligatorio dagli agenti della Polizia. Si era qualificato per Gennaro Esposito in servizio presso il Comando Vigili del fuoco di Scampia e appena arrivato alla stazione dei pullman di via Zama ha chiamato il 115 per chiedere la cortesia di essere accompagnato presso l´albergo dove aveva prenotato una vacanza. Le modalità della richiesta non hanno convinto l´operatore della centrale operativa che ha subito allertato i colleghi ed il Comando nazionale.

Quando il sedicente Gennaro Esposito è arrivato presso la caserma di Viale dei Platani è emerso subito che non si trattava di un Vigile del fuoco per cui veniva allertata la sala operativa della Questura. L´uomo era subito identificato per D. B.M. di 47 anni, residente a Lentini, con un "curriculum" di tutto rispetto per sostituzione di persona, false attestazioni a pubblico ufficiale, truffa, detenzione/produzione di documenti e contrassegni in uso alle forze di polizia, procurato allarme e ricettazione.

Era stato già denunciato alla fine dello scorso anno per gli stessi reati dal Commissariato S. Lorenzo (Roma) e alla fine di giugno D.B.M. era stato denunciato dal Commissariato di PS di Modica proprio per sostituzione di persona, false attestazioni sulla propria identità personale e truffa, perchè in una circostanza il medesimo si era qualificato come vigile del fuoco presso il Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Modica. D. B.M.è stato quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica e non potrà tornare nel capoluogo per due anni.