Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 733
RAGUSA - 25/09/2014
Cronache - I commensali hanno all’improvviso accusato forti dolori addominali

Nozze con malore: tutti in ospedale

I militari quindi hanno proceduto al sequestro penale dei due frigoriferi in cucina e del loro contenuto Foto Corrierediragusa.it

Dai bagordi ai dolori addominali. I carabinieri indagano su un caso di intossicazione alimentare avvenuto nella serata di ieri in un noto ristorante e sala trattenimenti a Ragusa dove ben 26 persone, che partecipavano a un banchetto nuziale, si sono sentite male con forti dolori addominali e altri disturbi. Trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Civile, i commensali sono risultati affetti da sospetta tossinfezione alimentare.

La telefonata al 112 sull´insolita situazione è arrivata poco dopo l´una di notte, mentre il padre della sposa stava litigando col titolare del ristorante poiché non intendeva pagare la cena, visti gli esiti disastrosi della stessa. In particolare 8 commensali accusavano dolori più fitti degli altri per violenti attacchi gastro-intestinali. Nel frattempo due militari hanno raggiunto il ristorante e si sono piazzati di presidio alla cucina per non far toccare gli alimenti da nessuno. Purtroppo le pietanze servite a cena e non consumate, che potevano costituire fonte di prova per i carabinieri, erano già state gettate nei rifiuti e portate via. I militari quindi hanno proceduto al sequestro penale dei due frigoriferi presenti in cucina e del loro contenuto.

Nel frattempo il pronto soccorso di Ragusa, sovraccarico di pazienti, ha dovuto dirottare alcuni intossicati verso gli ospedali di Vittoria e Modica. Non vi sono al momento persone ufficialmente indagate ma le indagini sono in corso da parte dei carabinieri in collaborazione con i colleghi del Nucleo Antisofisticazioni e sanità di Ragusa per accertare quali pasti hanno causato l´intossicazione e per appurare eventuali responsabilità.