Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 735
RAGUSA - 16/09/2014
Cronache - I controlli su strada portano ottimi risultati

Coltellaccio, tirapugni e bicicletta rubata: 3 denunce

Non si ferma l’attività dei militari su tutto il territorio ibleo Foto Corrierediragusa.it

I carabinieri hanno denunciato tre persone nel corso di un servizio «a largo raggio» di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere i furti nelle abitazioni e nelle aziende. I militari hanno sottoposto a controllo su strada un ciclomotore Aprilia scoprendo, dal controllo incrociato dei dati di targa e telaio, che il ciclomotore era stato rubato nell’ottobre 2012 a Vittoria. Il conducente, perquisito, è stato trovato in possesso di un tirapugni (noccoliera) di ferro. Sia l’arma che il veicolo sono stati sequestrati e il 28enne T.A.P. è stato denunciato all’autorità giudiziaria per ricettazione e porto abusivo di arma.

Un altro uomo, il 37enne R.T., è stato fermato in piena notte in viale delle Americhe, sottoposto a perquisizione, aveva un grosso coltello da salumiere con una lama di 26 centimetri (foto) accanto al sedile. L’uomo, peraltro già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per porto ingiustificato di oggetti atti all’offesa.

Il 38enne C.G. è stato invece fermato a bordo di una bicicletta. Uno dei militari ha avuto il sospetto che la mountain bike fosse identica a quella di una foto che il proprietario derubato aveva portato in caserma qualche giorno prima, allorquando era andato a presentare denuncia di furto. Portato il ciclista in caserma, i militari hanno riscontrato che era identica a quella rubata. Il proprietario, giunto in caserma, ha fatto il resto, riconoscendo con assoluta certezza la bici da alcuni particolari. La bici gli è stata direttamente restituita e il ciclista è stato denunciato per ricettazione.