Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 624
RAGUSA - 15/08/2014
Cronache - E’ riconducibile a Gaetano Liuzzo Scorpo

Sequestrata dalla Dia società di slot attiva pure a Ragusa

Congelato un patrimonio che è stato calcolato in almeno 500 mila euro Foto Corrierediragusa.it

La Direzione investigativa antimafia di Catania ha sequestrato una società di distribuzione di apparecchi elettronici e videopoker che opera tra Ragusa, Siracusa e Catania. La società, riconducibile a Gaetano Liuzzo Scorpo, a cui nel 2012 erano già state confiscate due società di noleggio di videopoker, avrebbe avuto piazzati più di 40 apparecchi in vari esercizi commerciali in città delle tre province del sud est, come accennato Siracusa, Catania e Ragusa.
Secondo gli investigatori della Dia, Liuzzo Scorpo, avvalendosi della forza avrebbe imposto agli esercenti le macchinette videopoker forniti dalla Azienda Italia di Spina Alfio e C. Sas con sede in Piedimonte Etneo (Ct), società ritenuta a lui riconducibile.

Sequestrato un patrimonio che è stato calcolato in almeno 500 mila euro.
Per gli inquirenti, nell’inchiesta, sarebbero emersi gli interessi del clan mafioso siracusano «Aparo-Nardo-Trigila», che come si sa opera in tutto il territorio provinciale.