Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:02 - Lettori online 1066
RAGUSA - 13/08/2014
Cronache - Resi noti i dati dei servizi di controllo

Tolleranza zero della polizia provinciale sulle fumarole

Fino ad oggi sono 30 gli agricoltori denunciati dalla Polizia Provinciale nel corso di questa stagione estiva Foto Corrierediragusa.it

Tolleranza zero e lotta senza tregua alle cosiddette "fumarole", ovvero alla sconsiderata e nociva, quanto illegale pratica di bruciare e incenerire gli scarti vegetali, rottami di politilene dismesso, rifiuti plastici, contenitori di fitofarmaci ed altro materiale inquinante, provenienti dalle colture serricole della fascia costiera. «Nell´ultima settimana – dichiara il Comandante Raffaele Falconieri - la Polizia Provinciale di Ragusa ha denunciato all´autorità giudiziaria in stato di libertà, per smaltimento illegale di rifiuti speciali, altri 19 imprenditori agricoli, di cui 14 vittoriesi, due acatesi, un comisano, un gelese ed uno di Niscemi, tutti operanti tra i territori dei comuni di Vittoria, Acate, Ragusa e Comiso. Inoltre 33 imprenditori, che avevano accumulato nei propri fondi ingenti quantità di rifiuti agricoli altamente tossici, sono stati diffidati a documentare il corretto smaltimento degli scarti medesimi, presentando il formulario di identificazione attestante l´avvenuto e corretto conferimento, pena l´applicazione delle sanzioni di legge. Ai fini della prevenzione e repressione del pericoloso fenomeno – prosegue Falconieri - sono state costantemente presidiate e controllate, anche in orari notturni, tutte le contrade della fascia costiera dove maggiore è la concentrazione di serre (tra queste c.da Macconi, Randello, Gaspanella, Fossanera, Dirillo, Pezza di Fico, Berdia, Manco etc).

Fino ad oggi sono 30 gli agricoltori denunciati dalla Polizia Provinciale nel corso di questa stagione estiva mentre sono ben 52 le imprese agricole invitate a documentare l´avvenuto corretto smaltimento dei rifiuti agricoli: numeri sicuramente significativi di un triste fenomeno ancora lontano dall´essere debellato. L´impegno del nucleo ambientale della Polizia Provinciale di Ragusa – conclude il Comandante Falconieri - non conoscerà alcuna sosta, ma anzi sarà ulteriormente intensificato nelle prossime settimane.»