Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 765
RAGUSA - 15/07/2014
Cronache - In un locale sono volati sedie, suppellettili e tavolini

Sigaretta chiesta con tono maleducato: è rissa!

Gli agenti sono giunti sul posto mentre 3 soggetti si stavano cambiando i connotati con calci e pugni Foto Corrierediragusa.it

La violenza gratuita del sabato notte. Per una sigaretta negata perché chiesta con tono maleducato! Dentro un locale della frazione marinara ragusana trasformato in una sorta di saloon western, dove sono volati sedie, suppellettili e tavolini! E’ successo a Marina di Ragusa, alle 3 di sabato notte tra un milanese, un polacco e un vittoriese, che si sono picchiati di ragione fino a richiedere l’intervento delle volanti della Polizia di Stato di Ragusa. Gli agenti sono giunti sul posto mentre i 3 soggetti si stavano cambiando i connotati con calci e pugni. Il giovane di origini milanesi, M.M.I., infatti, ha dovuto ricorrere alle cure sanitarie ed è stato giudicato guaribile in 20 giorni per la frattura del setto nasale. Ad alimentare la furia dei 3, oltre al futile motivo della sigaretta, anche qualche bicchiere di troppo consumato precedentemente.

Gli altri due soggetti coinvolti sono M.H., 20enne di origini polacche residente a Ragusa, e O.F. 19enne di origini vittoriesi: questi due sono stati visti inseguire il milanese all’interno del locale, che è stato parzialmente devastato. I 3 soggetti violenti dopo l’identificazione sono stati denunciati in stato di libertà per rissa aggravata, ingiurie e danneggiamento aggravato.

Le 12 volanti della Polizia nel corso del servizio di fine settimana hanno identificato 161 le persone e controllato 65 veicoli: 25 soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale. Durante questi controlli, una pattuglia è intervenuta presso il Centro commerciale ibleo per bloccare una ragazza di 16 anni segnalata dal sistema antitaccheggio mentre cercava di uscire dal locale senza pagare un portafogli del valore di 15 euro. E’ stata segnalata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Catania.