Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 909
RAGUSA - 26/05/2014
Cronache - Niente tregua per le squadre operative dei vigili del fuoco del Comando di Ragusa

Due grossi incendi a Marina e a Scicli, lambito ospedale

Oltre sei ettari di macchia mediterranea sono stati inghiottiti dall’incendio a Scicli Foto Corrierediragusa.it

Per tutta la afosa giornata di domenica le squadre operative dei vigili del fuoco del Comando di Ragusa sono state impegnate nel controllo di incendi in diverse aree della provincia. Di particolare rilievo due incendi, uno in contrada Nave a Marina di Ragusa, l´altro a Scicli, in prossimità dell’ospedale. Per entrambi gli incendi si è reso necessario porre in essere le procedure dei piani operativi che prevedono fra l’altro l’attivazione dei presidi dei comuni interessati dagli incendi. In considerazione dell’area interessata dal rogo e del vento che nel pomeriggio soffiava fortissimo nella zona, è stato risolutivo l’intervento di due canadair che hanno operato diversi lanci in entrambi gli incendi. La bonifica effettuata a terra ha consentito il definitivo spegnimento delle fiamme.

Nella fattispecie, a Scicli oltre sei ettari di macchia mediterranea sono stati inghiottiti dall´incendio sugli argini del torrente Modica-Scicli nel tratto antistante un discount alimentare. Le fiamme, però, a causa del forte vento di scirocco hanno investito la sovrastante collina Palazzola mettendo a serio rischio la sede del complesso ospedaliero del Busacca, abitazioni private, laboratori artigianali e la stessa sede della Forestale dove i suoi uomini, con estrema urgenza, hanno dovuto «salvare» gli automezzi in dotazione portandoli fuori dal garage. Tanta la paura anche perchè sono state interessate alcune abitazioni, fortunatamente salvate grazie all´immane lavoro dei vigili del fuoco del Distaccamento di Modica che hanno operato anche con l´apporto di un canadair che ha prelevato l´acqua dal Dirillo. Distrutta una vasta area di macchia mediterranea, danneggiata la grotta Maggiore e salvati dalle fiamme un piccolo allevamento di asini ed un maneggio che si trova proprio in cima della collina Palazzola. Sul posto anche gli uomini della Forestale, della Protezione civile ed i vigili urbani.

Le squadre operative intervenute sono rientrate in sede intorno alle 21.