Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 619
RAGUSA - 10/04/2014
Cronache - Il coraggio di un romeno che si è gettato in acqua per salvare l’animale

Come ti salvo il daino ferito nella diga

Ancora da accertare la cause dell’insolita presenza dell’animale nella zona Foto Corrierediragusa.it

Un daino nella zona circostante la diga di S. Rosalia. L´insolita presenza dell´animale, segnalata dai volontari della Federazione Italiana Pesca sportiva ha mobilitato il personale della Polizia provinciale, dell´Italcaccia e del Corpo forestale regionale. Il daino infatti era ferito alla zampa sinistra, vagava disorientato e quando i volontari si sono avvicinati non ha esitato a lanciarsi nell´acqua fredda per sfuggire alla cattura. C´è voluto il coraggio e la generosità di un cittadino romeno, R.A., 25anni (foto), che si è lanciato in acqua per riportare arriva l´animale prestare le prime cure. E´ stato insomma un pomeriggio movimentato che per fortuna di tutti, daino innanzitutto, si è concluso bene perchè alla fine il daino è stato catturato ed immobilizzato prima di essere sottoposto alla visita di un veterinario del Dipartimento di Prevenzione Veterinario Asp Ragusa. Il veterinario ha accertato la vasta e profonda ferita alla zampa ed una sospetta frattura all’arto anteriore sinistro e altre lesioni sparse sul corpo.

E´ stato contattato il Centro di Recupero della Fauna Selvatica di Belpasso e l´animale in serata è stato trasportato dalla Polizia Provinciale presso la struttura dove le condizioni dell’animale sono apparse subito gravi. Gli specialisti del Centro di Recupero, tuttavia, garantiscono che si farà di tutto per salvarlo. Tutte da stabilire le circostanze perle quali il daino sia arrivato nei pressi di S. Rosalia. Probabilmente ha sconfinato dalla pineta di Calaforno dove è presente un gruppo di daini e scendendo verso valle si è fermato presso l´invaso per dissetarsi anche se ha rimediato ferite profonde. L´intervento del personale forestale ha scongiurato una brutta fine per l´animale che sarà successivamente trasferito in una zona montana del palermitano.