Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 709
RAGUSA - 10/04/2014
Cronache - Il giovane, A.L.T., è di origini ragusane ma residente a Santa Croce Camerina

Grave il 23enne lanciatosi dal ponte

Sono stati i cespugli e la non eccessiva altezza a salvare la vita al ragazzo, che si era buttato giù tra il primo e il secondo pilastro Foto Corrierediragusa.it

E´ ricoverato in terapia intensiva al "Cannizzaro" di Catania il 23enne A.L.T., di origini ragusane ma residente a Santa Croce Camerina, che ieri pomeriggio si era buttato nel vuoto dal ponte Costanzo. Il corpo esanime del ragazzo era stato recuperato dai vigili del fuoco e trasportato in elisoccorso nel nosocomio etneo dove sta lottando con la morte attaccato alle macchine della rianimazione, dopo essere stato sottoposto ad un intervento chirurgico alla gamba destra interessata da una frattura scomposta. Il suicidio era stato tentato dal 23enne, che, poco prima delle 16 di ieri, aveva raggiunto il viadotto con la propria auto, una «Citroen» verde, aveva accostato ai bordi della carreggiata e si era buttato giù. Alcuni automobilisti avevano assistito atterriti alla scena, chiamando aiuto. Erano immediatamente giunti, quasi in contemporanea, La Polstrada e i vigili del fuoco che avevano recuperato il corpo esanime dalla scarpata senza non poche difficoltà, nonché l’ambulanza del 118 «Cmr Modica 1» e l’elisoccorso che aveva subito trasportato il giovane nel capoluogo etneo. I medici hanno stabilizzato la condizioni cliniche ma pare che la situazione sia piuttosto grave

Sono stati i cespugli e la non eccessiva altezza a salvare la vita al 23enne, che si era buttato giù tra il primo e il secondo pilastro. La prognosi è ovviamente riservata. Si ignorano le cause che hanno indotto il 23enne a compiere l’insano gesto. Ultimamente pare che il giovane fosse un po’ depresso.