Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 326
RAGUSA - 07/04/2014
Cronache - E’ successo in via La Pira, già teatro 2 settimane fa di un incidente mortale

Scooter contro palo: grave 16enne

Immediati i soccorsi e il trasporto in ambulanza al pronto soccorso, dove i medici hanno diagnosticato un grave trauma cranico con probabile emorragia interna Foto Corrierediragusa.it

E’ ricoverato in prognosi riservata al «Civile» di Ragusa il 16enne studente ragusano schiantatosi contro un palo della pubblica illuminazione in via La Pira (foto) stamani alle 8 mentre stava recandosi a scuola in sella al proprio scooter «Scarabeo». Per cause al vaglio della polizia locale il giovane ha perso il controllo del ciclomotore, sbattendo con violenza contro il palo e perdendo subito conoscenza. Pare che il ragazzo indossasse il casco protettivo. Immediati i soccorsi e il trasporto in ambulanza al pronto soccorso, dove i medici hanno diagnosticato un grave trauma cranico con probabile emorragia interna. Il 16enne è già stato sottoposto ad operazione chirurgica per ridurre l’ematoma alla testa.

E’ il secondo incidente del genere in un paio di settimane nella stessa zona e con le medesime modalità. Anche la prima volta un giovane ragusano si schiantò contro un palo della luce mentre viaggiava in scooter, perdendo la vita. Già da tempo viene evidenziata la presunta pericolosità della collocazione dei pali.


i pali vanno spostati
10/04/2014 | 15.49.36
nicola

i picciotti sono picciotti ma quei pali vanno spostati soprattutto perché lo spazio esiste per metterli piu in la


08/04/2014 | 8.49.05
giuseppe

Pienamente d´accordo con gianni..il problema non sono i pali bensì i motori elaborati, la velocità, le impennate, i caschi indossati in modo da non rovinare le acconciature ecc. I genitori dovrebbero vegliare di più...e anche chi è deputato a controllare sulla strada.


SICURI?
07/04/2014 | 17.30.12
Gianni

Solidarizzando al massimo con la famiglia dello sfortunato ragazzo ed augurandogli un tempestivo completo recupero… la riflessione sorge spontanea: i pali non sembrano essere nella sede stradale, e se al posto del palo ci fosse stato un pedone? Il fatto è che Ragusa è piena di scooter eleboratissimi, che sfrecciano a velocità allucinanti invidiate dalle migliori motociclette; i ragazzini (inesperienti) approfittano di queste arterie per dar massimo sfogo ai loro bolidi, perdendone il controllo ed andando a finire rovinosamente contro auto, marciapiedi o casuali pali. Dove sono i controllori? (polizia/genitori).
Auguri di guarigione al giovane centauro!