Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1108
RAGUSA - 04/04/2014
Cronache - Hanno utilizzato l’autocarro a mo’ di ariete

Sfondano cancello azienda per rubare: arrestati 3 ragusani

I ladri sono stati subito scoperti dai Carabinieri Foto Corrierediragusa.it

I Carabinieri hanno arrestato tre persone di Ragusa, ritenute responsabili di furto aggravato di vario materiale rubato da un’azienda agricola di contrada Corulla - Raffidelli - S. Rosalia. Le manette sono scattate per Santo Politino, 29 anni, operatore ecologico; Massimo Licciardino, 26 anni, e Giuseppe Camedda, di 38, disoccupato. I tre hanno tentato di fornire giustificazioni sulla liceità del materiale in loro possesso, senza però riuscire a trarre in inganno i carabinieri, che rintracciavano il proprietario dell’azienda agricola che riconosceva tutta la refurtiva caricata sull’autocarro: una cisterna di ferro per lo stoccaggio della nafta, una pastorizzatrice in acciaio inox completa di motore, un carrello appendice per trattore, un cancello in ferro, numerosi accessori in ferro per macchine agricole e altro materiale ferroso.

I tre sono accusati di furto aggravato in concorso, avendo usato a mo’ di ariete il loro autocarro per sfondare il cancello posto a protezione dell’azienda agricola. Tale violenza provocava il crollo di una porzione del muretto a secco ove era ancorato un battente dello stesso cancello in ferro, che veniva per altro staccato dalla sede e ritrovato in mezzo alla refurtiva.