Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 806
RAGUSA - 18/02/2014
Cronache - Denunciati anche quattro giovani per guida in stato di ebbrezza

Telelaser implacabile. Ne fanno le spese 13 automobilisti

I controlli sulla Ragusa-Catania e sulla provinciale per Marina da parte della Polstrada Foto Corrierediragusa.it

Telelaser implacabile sulle strade della provincia. Ne hanno fatto le spese 13 automobilisti che hanno superato abbondantemente i limiti di velocità. La Polstrada ha infatti registrato otto multe sulla Ragusa Catania e cinque sulla provinciale per Marina. In questa occasione, tuttavia, rispetto alla scorsa settimana non si sono registrate velocità da autodromo. Sono state anche ritirate due patenti perchè i conducenti hanno operato sorpassi in curve mettendo a repentaglio l´incolumità altrui.

Denunciate anche due persone, un vittoriese di 34 anni ed un adranita di 37 anni, perchè in possesso di certificati assicurativi falsi. In entrambi i casi è scattato anche il sequestro dei mezzi. La Polstrada ha anche attivato controlli nel fine settimana per prevenire il fenomeno dell´abuso di alcol. Quattro persone sono state trovate con un tasso di alcol superiore a quello consentito. Si tratta di un comasco di 22 anni e di tre modicani di 38, 36 e 28 anni che dovranno rispondere di guida in stato di ebbrezza.


e la manutenzione stradale
18/02/2014 | 14.32.14
franco

il telelaser è implacabile ...ma come la mettiamo con incroci e rotonde infestate da erbacce alte più di un metro che non favoriscono la visibilità del traffico con gravi rischi alla sicurezza degli automobilisti?
che usino il telelaser anche contro chi è responsabile di questo sfacelo!
si predica bene ma si razzola male.....pagare le infrazioni stradali è giusto....ma è altrettanto giusto che chi non provvede alla manutenzione venga punito!