Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 700
RAGUSA - 07/02/2014
Cronache - Controlli delle pattuglie della Polizia Provinciale sul territorio

Rubano 100 metri di cavi, denunciati 3 romeni

Denunciato anche un albanese di 29 anni per guida senza patente ed assicurazione Foto Corrierediragusa.it

Un pattuglia della Polizia Provinciale (nella foto) ha bloccato un autocarro con a bordo tre persone di nazionalità rumena nel corso di un servizio di controllo in viale delle Americhe. Il mezzo trasportava circa 100 metri lineari di cavo telefonico del quale i tre rumeni non sono stati in grado dimostrare la lecita provenienza. Gli agenti provinciali hanno provveduto a sequestrare sia l’autocarro sia il materiale ritrovato a bordo e denunciato al magistrato competente per ricettazione in concorso di reato B.P. di 39 anni, B.L. di 21 anni e N.V. di 25 anni, tutti residenti in città.

La Polizia Provinciale ha inoltre denunciato un cittadino albanese, E.D. di 29 anni, residente a Mazzarone, coinvolto in un grave incidente stradale lo scorso 18 gennaio sulla SP 4 Comiso-Grammichele, tra la BMW da lui condotta e un trattore agricolo guidato da un cittadino rumeno, privo di patente di guida ed assicurazione del mezzo. La Polizia Provinciale, ha scoperto che il tagliando e il certificato di assicurazione R.C. esibiti da E.D. durante gli accertamenti sul luogo dello scontro, sono falsi. Nell’incidente il cittadino rumeno ha riportato lesioni gravissime con prognosi riservata sulla vita, risoltasi poi positivamente, mentre il figlio minorenne del guidatore albanese, che viaggiava nella BMW in braccio alla madre, ha subito lesioni guaribili in 30 giorni.