Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 804
RAGUSA - 11/11/2013
Cronache - Avevano preso di mira un deposito di attrezzi

Ladri polacchi, tra cui una donna, denunciati dalla Polizia

La refurtiva è stata recuperata Foto Corrierediragusa.it

Gli uomini della Squadra Volanti della Polizia di Stato da mesi hanno intensificato i controlli nelle contrade della Provincia Iblea, dove hanno sede aziende agricole, di allevamento bestiame e campagne, al fine di porre rimedio ai furti che affliggono i proprietari. A seguito dei controlli, la Squadra Volanti ha denunciato nel pomeriggio di domenica C.P. donna di 30 anni, K.P. di 27 anni e il 33enne e R.O., tutti polacchi residenti in da anni in provincia. Veniva segnalata al 113 la presenza di alcune persone all’interno di una campagna di proprietà privata sita in contrada Girgentano lungo la S.S.115, che si erano introdotti in un deposito attrezzi. Venivano inviate 3 Volanti che prontamente individuavano due uomini ed una donna già conosciuti dagli agenti della Polizia di Stato poiché coinvolti in altri fatti illeciti.

Dal controllo, emergeva che gli stessi si erano introdotti nella campagna lasciata incustodita dai proprietari con il cancello aperto e che utilizzavano il piccolo fabbricato rurale al fine di custodire refurtiva. Tra gli oggetti rinvenuti, trapani, rivettatrici, tagliaerba, vari attrezzi, motoseghe, flex, avvitatori ed altro materiale ancora da inventariare tutto di provenienza illecita, rubato presso aziende e campagne del ragusano (foto).

I tre ricettatori non sapevano fornire spiegazioni in merito alla loro presenza nel terreno di proprietà privata e di tutto il materiale rinvenuto nella loro disponibilità, sicuramente provento di furto, ma di cui al momento non si conoscono i legittimi proprietari. La polizia chiede quindi la collaborazione delle vittime di furti in aziende agricole e campagne al fine di poter riconoscere il materiale rinvenuto per la restituzione previa esibizione della denuncia di furto già presentata o ancora da formalizzare.

La Polizia di Stato sottolinea, anche in questo caso, l’importanza della tempestiva segnalazione al 113 per poter effettuare un intervento immediato, così da assicurare alla giustizia soggetti che ivi dimorano al fine di commettere delitti.