Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 755
RAGUSA - 07/09/2013
Cronache - I militari hanno prima perlustrato la zona di piazza Duca degli Abruzzi e poi sono intervenuti

Controlli movida a Marina: denunce e 4 mixer sequestrati

Sanzionati i titolari di quattro locali che diffondevano musica ad alto volume nel cuore della frazione

Blitz dei Carabinieri nei locali della movida a Marina. I titolari di quattro ritrovi sono stati sanzionati ed altrettanti mixer utilizzati per la diffusione della musica sono stati sequestrati. L´azione dei militari dell´Arma, che prima hanno agito in abiti civili per un controllo generale di tutta la zona e poi hanno indossato le divise per contestare le infrazioni non è stata gradita molto dai giovani avventori presenti nei locali, che sono stati privati all´improvviso dell´intrattenimento musicale. Dall´altra parte invece la soddisfazione e la serenità ritrovata di residenti e villeggianti che devono subire fino a tarda notte le perfomance dei deejay.

I titolari dei quattro locali sono stati denunciati all´autorità giudiziaria per avere violato l´art. 659 del codice penale per la condotta di «disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone», che prevede in caso di condanna la pena dell´arresto fino a tre mesi o l´ammenda fino a trecentonove euro. L´incursione dei Carabinieri è stata determinata da unesposto pervenuto a tutte le Autorità provinciali (Prefetto, Procuratore, Questore, Sindaco, Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza) e le continue, quotidiane e ripetute lamentele telefoniche di residenti e turisti esasperati dal non poter prendere sonno per il volume troppo alto della musica diffusa all’esterno dei locali pubblici.

La problematica della quiete a Marina è molto sentita e più volte il tavolo prefettizio provinciale è intervenuto ed ha emanato all´inizio della stagione estiva una ordinanza sulla musica, sugli orari, sulla vendita di bevande in vetro. Ripetutamente i carabinieri, specie quelli di Marina, sono dovuti intervenire con pesanti sanzioni amministrative per la violazione degli orari e per la somministrazione di alcol dopo le tre di notte. Le forze di polizia hanno eseguito controlli congiunti tutti i fine settimana.

I carabinieri di Marina hanno sanzionato inoltre più di dieci persone per consumo di stupefacenti e quasi altrettante per ubriachezza in pubblico, tre persone per atti contrari alla pubblica decenza, lo stesso numero per guida in stato d’ebbrezza, contestando sanzioni amministrative ai locali per un importo complessivo superiore ai ventimila euro.