Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1220
RAGUSA - 17/08/2013
Cronache - Denunciato un 45enne di Venezia

Bimba di 9 anni ragusana adescata via chat da pedofilo

Secondo il racconto, la minore sarebbe stata contattata tramite la chat "ooVoo"

Tentava di adescare via internet una bimba ragusana di appena 9 anni in chat con proposte sessuali, ma il tempestivo intervento dei genitori che hanno prontamente sporto denuncia ha consentito alla Polizia Postale di evitare il peggio: un 45enne di Venezia è stato denunciato. Non è chiaro se l´uomo avesse adescato solo la piccola ragusana o se avesse rivolto le proprie attenzioni anche nei confronti di altre bambine. E´ stata appunto la Polizia postale a portare avanti le indagini sull´adescamento online.

Secondo il racconto, la minore sarebbe stata contattata tramite la chat "ooVoo" da uno sconosciuto, che le avrebbe rivolto esplicite proposte di natura sessuale. E così, la Procura di Catania ha autorizzato la Polizia Postale ad agire sotto copertura. Gli agenti, dopo avere conquistato la fiducia del presunto pedofilo, hanno intrattenuto con lui numerose conversazioni in chat, nel corso delle quali l´uomo ha compiuto più volte atti di autoerotismo, spinto dalla sicura convinzione che l´interlocutrice fosse una bambina di nove anni. Non aveva avuto alcun pudore nel riprendersi con la webcam e di inviare i relativi filmati.

Le prove acquisite erano incontrovertibili. E così la Polizia postale ha ottenuto dai magistrati l´autorizzazione a perquisire l´abitazione dell´indagato, che in passato era stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. In casa sua, gli aneti hanno sequestrato diverso materiale informatico. Gli inquirenti stanno svolgendo ulteriori indagini per accertare se altri bambini siano stati vittime di adescamento da parte del pedofilo.