Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 816
RAGUSA - 13/08/2013
Cronache - Tre persone sono state segnalate per detenzione di sostanza stupefacente

Polizia sventa rissa a Marina Ragusa, 2 minori denunciati

Un rumeno 36 enne incensurato, residente a Vittoria, è stato inoltre denunciato in stato di libertà per aver rimosso i sigilli apposti sulla propria autovettura

La Polizia ha intensificato i controlli nel centro di Marina di Ragusa. Tre persone sono state denunciate e due giovani segnalati per detenzione di sostanza stupefacente. Una Volante ha bloccato una rissa al lungomare Andrea Doria dove un gruppo di giovani discutevano animatamente ed un di loro stava picchiando un coetaneo.

L’arrivo della volante, ha messo in fuga i numerosi giovani che si stavano recando sul luogo dell’aggressione ponendo fine alla pericolosa situazione che si era creata. L’aggressore, un diciottenne incensurato, residente a Grammichele, aveva picchiato un ragazzino ragusano di 16 anni; a seguito delle lesioni, il minorenne è stato accompagnato presso la Guardia Medica dove i medici lo hanno giudicato guaribile in 7 giorni.

Due minorenni comisani sono stati segnalati al Prefetto per la detenzione di marijuana. I poliziotti hanno notato due giovani in un piazzetta del centro rivierasco. Alla vista degli agenti, i due giovani hanno tentato di disfarsi di un involucro successivamente recuperato dai poliziotti. All’interno della busta vi era della marijuana che i due giovani hanno dichiarato di aver acquistato per trascorrere la notte di San Lorenzo.

Un rumeno 36 enne incensurato, residente a Vittoria è stato inoltre denunciato in stato di libertà per aver rimosso i sigilli apposti sulla propria autovettura. Il personale di una volante ha controllato una Opel Tigra. Dagli accertamenti esperiti è emerso che l’auto non poteva circolare perchè, nel mese di luglio era stata sottoposta a sequestro amministrativo ed era stata affidata al proprietario il quale avrebbe dovuto custodirla a Vittoria. E’ stato altresì accertato che all’auto era stato disattivato il contachilometri, al fine di non fare vedere che il veicolo aveva circolato.