Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 823
RAGUSA - 26/07/2013
Cronache - A Santa Croce i Carabinieri hanno rinvenuto uno zainetto con cellulari ed occhiali

Furti in spiaggia a bagnanti distratti: denunciato tunisino

Il fenomeno è sempre più diffuso e dovrebbe indurre i bagnanti a non lasciare oggetti personali sotto l’ombrellone incustoditi

Bagnanti sotto tiro. Attenzione a non lasciare effetti personali e telefonini sotto l´ombrellone perchè c´è il rischio di una sgradita sorpresa. E´ quella che hanno trovata una copia di bagnanti sulla spiaggia di Marina ed altri che prendevano il bagno al lungomare di S. Croce Camerina. A Marina la Polizia è riuscita a fermare un giovane di 15 anni, R.M. tunisino, che aveva trafugato poco prima uno zainetto al lungomare Andrea Doria. Presi di mira due turisti che avevano lasciato lo zaino incustodito al lungomare per andare a fare una passeggiata sulla battigia. E´ stato il bagnino ad accorgersi del fare circospetto del giovane che aveva già preso di mira lo zainetto ed aveva trafugato alcuni oggetti. Gli agenti sono intervenuti tempestivamente e lo hanno bloccato. Sarà processato per furto aggravato ed è stato affidato per il momento ai familiari.

A S. Croce invece i Carabinieri hanno trovato uno zainetto con all´interno alcuni cellulari, occhiali da sole ed un lettore digitale di musica. Anche in questo caso l´allarme lanciato da un residente è stato fondamentale. L´uomo ha infatti notati alcuni movimenti sospetti da parte di un gruppetto di giovani che si aggiravano tra i bagnanti. I carabinieri sono intervenuti ma non hanno potuto bloccare i giovani anche se hanno trovato lo zainetto con tutta la refurtiva lasciata sul posto. Ora toccherà ai proprietari reclamare quanto di loro proprietà.