Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 783
RAGUSA - 18/07/2013
Cronache - Tutta una vasta zona tra corso Mazzini e largo S. Paolo è rimasta senza acqua

Manomesse le saracinesche idriche, denuncia in Procura

Non è la prima volta che succede con evidenti disagi per i cittadini

Saracinesche idriche manomesse ed un intero quartiere resta senza acqua. Non è la prima volta che succede ma stavolta il responsabile del servizio idrico del comune, Salvatore Chessari, e l´assistente capo idraulico dell´ente, Giovanni Parrino, hanno sporto denuncia contro ignoti. I due dipendenti hanno dichiarato di avere riscontrato ad opera di ignoti la manomissione della saracinesca di apertura e chiusura della distribuzione idrica ubicata nel dentello del marciapiede di Corso Mazzini che serve la zona di via Velardo, Corso Mazzini, Largo San Paolo, con la conseguenza di creare forti disagi ai residenti delle zone interessate.

Chessari e Parrino hanno riferito che di primo mattino la saracinesca è stata trovata in posizione di chiusura quando invece il manovratore avrebbe dovuto trovarla aperta. Nella denuncia viene fatto anche presente che lo stesso tipo di episodio è stato constatato diverse volte negli ultimi tre mesi dai dipendenti comunali autorizzati e dai dipendenti abilitati a manovrare la saracinesca della cooperativa sociale ATI Pegaso-Esistere.