Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1548
RAGUSA - 04/07/2013
Cronache - Le manette sono scattate per Letizia Cascone. Alla donna sono stati concessi i domiciliari

Arrestata cameriera con coca in auto

Il singolare fatto di una persona non avvezza al mondo della droga che trasportava della coca di ottima qualità, ancora da tagliare, ha fatto molto pensare i militari dell’Arma
Foto CorrierediRagusa.it

Una donna ragusana 40enne incensurata, Letizia Cascone (nel riquadro della foto con la droga sequestrata), è stata arrestata per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. La donna è stata sorpresa in auto dai Carabinieri con poco più di 20 grammi di cocaina. I militari si trovavano in viale delle Americhe per un posto di controllo. Fermato il veicolo è stata identificata la conducente. La donna era palesemente tesa, senza un valido apparente motivo. Interrogata la centrale operativa, i militari hanno scoperto un piccolo precedente in materia di guida di autoveicoli, non una cosa particolarmente seria però. La donna, sottoposta ad alcune domande «di rito» non era apparsa molto collaborativa, pertanto i militari hanno deciso di farla scendere e perquisire il veicolo e la persona.

Quasi subito dalla custodia degli occhiali da sole è uscito un piccolo involucro, una pallina di cellophane contenente una sostanza di colore bianco. La donna, basita, non ha avuto risposte per le domande dei militari che, aperta una tasca laterale, hanno trovato un altro sacchetto, di colore giallo, molto più grande del primo, contenente sempre sostanza biancastra.

La donna, professione cameriera, è stata quindi ammanettata e fatta salire nella gazzella. Le analisi della sostanza, poco più di un grammo nella «dose» e venti grammi scarsi nel sacchetto, hanno dato un giudizio inconfutabile: cocaina. In caserma è stata dichiarata in stato d’arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e sottoposta ai consueti rilievi foto-dattiloscopici. Informato il Pubblico Ministero, considerata l’incensuratezza dell’arrestata, è stata accompagnata a casa e sottoposta ad arresti domiciliari in attesa di convalida dell’arresto.

Il singolare fatto di una persona non avvezza al mondo della droga che trasportava della coca di ottima qualità, ancora da tagliare, ha fatto molto pensare i militari dell’Arma. Forse la donna non gestiva in prima persona lo spaccio su Ragusa ma la portava – sfruttando la propria incensuratezza – per qualche suo amico magari già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri del Nor di Ragusa stanno quindi cercando di approfondire le conoscenze della Cascone, che tiene però la bocca cucita, per capire da dove venisse e dove fosse destinata la droga, probabilmente a un giro stretto di amici dell’arrestata.