Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:11 - Lettori online 1756
RAGUSA - 25/04/2013
Cronache - La sede è stata oggetto di un controllo, con l’acquisizione di documentazione

Di Raimondo tranquillo dopo blitz consorzio

Si tende a far luce sullo stato di cassa dell’ente, che non possiederebbe più il becco di un quattrino. Di Raimondo si dichiara "tranquillo" Foto Corrierediragusa.it

La sede del Consorzio universitario ibleo di Ragusa «visitata» dalle forze dell’ordine. La sede è stata oggetto di un approfondito controllo, con l’acquisizione di una certa mole di documentazione, per far luce a quanto pare in primis sullo stato di cassa dell’ente, che non possiederebbe più il becco di un quattrino. Non a caso sia il laboratorio multimediale che la casa dello studente sono al palo oramai da parecchi mesi.

Il blitz con l’acquisizione contestuale dei documenti tenderebbe ad accertare per l’appunto questo stato di cose, mentre sono a rischio nel frattempo gli stipendi dei dipendenti, con i sindacati sul piede di guerra. Il presidente del consorzio universitario Enzo Di Raimondo (foto) si dice intanto tranquillo, offendo la massima collaborazione alle forze dell’ordine sui controlli in atto.


TRANQUILLO
25/04/2013 | 12.17.31
ANDREA

certo che è tranquillo!ha il suo stipendio ogni mese...il CDA del consorzio universitario è uno spreco e va eliminato!